Calciomercato Milan, uno dei brasiliani partirà! Balotelli non è mai stato così vicino… La parola all’Esperto

 

ESPERTO MERCATO – Ben ritrovati con un nuovo appuntamento con il nostro esperto di mercato che risponderà alle domande che ci avete postato.Prima di tutto vi ricordo di divenire fan della pagina personale su Facebook, cliccando qui, da questa pagina è anche possibile postare la domande da rivolgere all’esperto.

 

Buongiorno, visto la voglia di Robinho di tornare al Santos, i brasiliani potrebbero finire con l’offrire il cartellino di Rafael (portiere che piace molto al Milan e che potrebbe sostituire Gabriel, che probabilmente andrà in prestito, viste le poche presenze) più i 6-7 milioni precedentemente offerti e rifiutati? A mio parere sarebbe un accordo conveniente per entrambe le parti. Il Milan risolverebbe il problema portiere, abbasserebbe il monte ingaggi (potendo così prende un giocatore di un certo livello in altri reparti) ed eviterebbe di avere in rosa un giocatore svogliato; il Santos porterebbe a termine un grande acquisto sotto l’aspetto mediatico ma anche tecnico con una spesa relativamente bassa. Berlusconi parla di 4 nomi, che non vuole far trapelare per non compromettere o complicare le trattative in corso. Ovviamente non le chiedo i nomi, ma vorrei sapere quali sono i ruoli in cui si sta progettando di migliorare la rosa. In particolare, c’è la volontà di prendere un regista che possa sostituire Montolivo o giocare come mezz’ala destra quando è richiesta maggiore qualità? Per Acerbi mi pare di capire si stia valutando la possibilità del prestito (e spero proprio sia così perché anch’io credo che il ragazzo abbia grandi potenzialità), è così? La trattativa per Kucka sarebbe quindi impostata come uno scambio di prestiti?

 

Caro Marco ben ritrovato, per Robinho le parti stanno trattando ma a dire la verità attualmente la distanza tra la richiesta del Milan e l’offerta del Santos è abbastanza consistente, l’ultima offerta presentata dal Santos è di circa sette milioni, il Milan non vorrebbe privarsi del giocatore per meno di dieci. Riguardo le contropartite non solo Rafael piace ai rossoneri, ma anche Felipe Anderson, attualmente però il Santos non sembra intenzionato ad inserire contropartite, che sono sempre state escluse dalle offerte presentate al Milan. Ci sono comunque margini di trattativa e con un pò di buon senso da entrambe le parti l’operazione potrebbe andare in porto, non a caso, da quanto mi risulta, Galliani dovrebbe partire domenica per il Brasile dove tratterà sia per Robinho che per Pato, l’altro possibile grande partente. Capitolo centrocampo, l’assenza di De Jong dovrebbe essere sopperita dal ritorno di Muntari (che non andrà in Coppa d’Africa) e dalla permanenza di Strasser che probabilmente resterà in rossonero. Potrebbe arrivare però una mezz’ala, anche in questo caso il diktat è sempre lo stesso, prima vendere poi acquistare, i giocatori in partenza sono Traorè e Flamini, se il Milan concretizzerà queste operazioni qualcuno arriverà e Kucka è uno dei candidati principali. Riguardo la rosa so con certezza che il Milan sta pensando ad un centrale di difesa, ad un centrocampista e ad uno/ due attaccanti in base alle operazioni in uscita che verranno effettuate. Del centrocampo ho già parlato, riguardo la difesa serve ovviamente prima una cessione ed il primo candidato a partire è Acerbi (che probabilmente finirà in prestito) il primo ad entrare resta Chiriches, mentre in attacco la sensazione è che almeno uno dei due brasiliani partirà quasi sicuramente e la società dovrà rimpiazzarlo. Nel caso di partenza di Pato il Milan cercherebbe una prima punta e il sogno ( non così irrealizzabile) resta Balotelli, ma visto che il Milan sta giocando con un 4-3-3 la società rossonera è da tempo sulle tracce di un giocatore che possa ricoprire la posizione di attaccante esterno, in quanto attualmente non ci sono moltissime alternative in quel ruolo. Il nome di Weiss resta di moda.

 

Salve esperto, grazie per la pazienza, oramai siamo a dicembre inoltrato e credo che la strategia generale per gennaio dovrebbe esser tracciata non crede? Chiriches ora è in pole arriva in prestito oneroso? Mi può descrivere un pò il rumeno? Su internet non c’è molto, dicono sia il nuovo Chivu a me sembra più leggero ma se ha la stessa tecnica andrebbe bene come spalla di Mexes che ne pensa? Sul centrocampo io credo che Muntari e Strasser insieme  ad Ambro possano tranquillamente colmare il gap,DE JONG, poi francamente a livello tecnico mi sembrano superiori a De Jong per cui se recuperati apporterebbero un valore superiore al centrocampo non crede? Con la sicura partenza di Traorè e quella probabile di Flamini al Milan verrebbe a mancare più che altro una mezz’ala destra di qualità per cui se viene un raffreddore a Montolivo che si fà si rinuncia a giocare a calcio con dispiacere soprattutto del presidente? Perchè molti operatori ed esperti parlano di sostituto di De Jong,dopo aver riempito per mesi giornali e trasmissioni sulla necessità di qualità a centrocampo? Sento e leggo nomi come Sissoko, Palombo, Kucka ma si ritiene che Strasser in forma valga cosi meno di queste ex glorie stipate in tribuna? Secondo me come anche lei ha sottolineato la necessità principale per il Milan è un alternativa a Montolivo da ricercare nel mercato europeo, mi piace Strootman ma è inarrivabile! Mi ha impressionato Clasie ma anche Kuzmanovic potrebbe esser un opportunità lei crede come me che alla fine si opterà per questo tipoi di centrocampista?Attacco, partendo dal presupposto che per Allegri il tridente titolare prevede Robinho ed El Shaarawy quello che manca effetivamente è una prima punta di movimento e manovra che aiuti il gioco e l’inserimento delle mezz’ali come predilige Allegri! A me sembra che Pazzini,punta d’area, non sia adatto a questo tipo di gioco che invece vedrebbe in Balotelli il terminale ideale! Ora come lei ha detto per far arrivare Marione un attaccante deve partire! Ma se parte Robinho e si prende Balo siamo punto e a capo perchè nessuno può garantire a destra il lavoro di cucitura ma soprattutto il lavoro tattico che fa Robinho per la squadra! In poche parole credo che le qualità di Robinho siano uniche sia nella rosa che sul mercato e privarsene a gennaio sarebbe un autogoal!! Anche perchè il Santos come lei ha detto ha offerto per il giocatore la stessa somma offerta a luglio! A questo punto non conviene aspettare luglio ed obbligare il Santos a mettere Anderson nell’operazione? Se non si può rinunciare rimangono Pato e Pazzini! Il primo è chiaro non ha praticamente mercato altro ke 35 mln! Potrebbe esser prestato ma le richiedo chi se lo prenderebbe dovendogli riconoscere 4 mln lordi di stipendio fino a giugno e poi il Milan gli rinnoverebbe il contratto? Se non si riesce a prestare Pato bisogna privarsi di Pazzini è matematico e pare che la Fiorentina lo riaccoglierebbe a braccia aperte! Il Milan riuscirebbe così a corrispondere fino a giugno metà dello stipendio restante di Balo e poi a giugno lo potrebbe riscattare ripetendo magari un operazione alla Ibra! Sul discorso economico i bilanci sono in pareggio poi avendo sottoscritto importanti accordi commerciali con cinesi ,iraniani etc io credo che ci siano in cassa risorse per pagare lo stipendio di Mario fino a giugno! Non dimentichiamo che ci sono le elzioni! Non dimentichiamo che già a luglio la società voleva fare un sacrificio corrispondere a Kakà un ingaggio da 5 mln poi se si cedono anche 6 o 7 elementi della rosa è inutile parlare di cessioni obbligate di mancanza di risorse! Concludo, io credo che in alcuni casi si dovrebbe esser meno schematici quando si parla di Milan in quanto nessuno è revisore contabile del ac Milan e se i Berlusconi, Silvio e Barbara dichiarano che esistono delle condizioni per prendere dei fuoriclasse, il che sta alimentando pagine di giornali e trasmissioni sportive, mi sembra inutile scervellarsi in analisi finanziarie e tecniche ardite non crede? SALUTI FRANCESCO.

 

Caro Francesco, partiamo con ordine, le strategie sono si delineate, ma ti assicuro che i conti bisogna farli eccome! Il Milan deve prima cedere poi acquistare e ti invito ad ascoltare tutte le dichiarazioni di Berlusconi, quindi di considerare anche quando parla di momento difficile in cui è difficile compiere operazioni di un certo peso economico. Detto questo il Milan qualcosa farà, anche perchè la partenza di determinati giocatori è ormai già scritta. In Difesa Chiriches resta il favorito anche se non è detta che il Milan riesca a strappare un prestito e bisognerà comunque valutare se il Milan riuscirà prima a compiere un operazione in uscita altrimenti non se ne farà niente. Riguardo il rumeno posso dire che a mio avviso è molto bravo sul gioco aereo, ha un ottima tecnica e soprattutto ha mostrato spesso grande personalità. Riguardo il centrocampo penso anche io che arriverà una mezz’ala e sono abbastanza d’accordo con te su quanto detto riguardo gli attuali giocatori nella rosa del Milan e anche sui possibili nomi circolati, tranne su uno Juraj Kucka. Lo slovacco centrocampista del Genoa certo non ha le caratteristiche di Montolivo ma può essere schierato come mezz’ala e credo abbia un potenziale importante. Tieni conto che è un classe ’87 e che ha mostrato qualità importanti soprattutto nel primo anno di Genoa quando arrivò a gennaio, il Milan lo segue da tempo e l’interesse per lui è ancora vivo, tant’è che un suo arrivo a gennaio non è affatto un ipotesi da escludere qualora venissero ceduti Traorè e Flamini. Credo che il Milan se dovesse concretizzare questa operazione riuscirebbe a ricavare prestazioni importanti da questo giocatore così come sta accadendo per Constant, che si sta rivelando uno dei più brillanti. Riguardo l’attacco la situazione non è ancora ben definita, Galliani domenica volerà in Brasile per trattare direttamente sia Pato che Robinho, la sensazione è che almeno uno dei due brasiliani partirà. Balotelli resta il sogno, ma a mio avviso un suo approdo in rossonero non è così irrealizzabile, anzi, qualora dovesse partire il papero credo che ci siano ottime possibilità che l’attaccante del City approdi a Milano. Qualora dovesse partire Robinho le esigenze ricadrebbero invece su un attaccante esterno, perchè in quel caso la coperta potrebbe risultare un pò corta in quel ruolo, ma non è da escludere comunque un assalto a Balotelli anche in quel caso. Continuo a non credere invece ad una partenza di Pazzini, a mio avviso il giocatore è in crescita, si sta integrando bene nel gruppo e non costituisce un problema per la società, ne dal punto di vista comportamentale (accetta la panchina ed è contento di essere al Milan) sia dal punto di vista dello stipendio, assolutamente in linea con i parametri societari.

 

Avete domande o curiosità di mercato alle quali vorreste avere una risposta? Postate le vostre domande nella pagina personale di Facebook che trovate ad inizio articolo, vi risponderà il nostro esperto. Cosa aspettate? 

 

Un abbraccio dal vostro esperto di mercato.