Mondiali, le 5 sconfitte più clamorose della storia: Germania-Brasile è in buona compagnia!

sconfitte 2

MONDIALI SCONFITTE GERMANIA BRASILE – Definire drammatico per i brasiliani il day after di Germania-Brasile 7-1 è dir poco. Una delle più grandi sconfitte della storia del calcio mondiale, ha colpito infatti i padroni di casa, in una semifinale che nelle previsione avrebbe dovuto portare i brasiliani al Maracanà per conquistare la sesta coppa del mondo. La realtà dei fatti è però stata drammatica per i calciatori e per i supporters sud americani, ritrovatisi a piangere lacrime amare già dopo i  primi 20 minuti di una gara senza storia. E’ caccia alla statistica, ovviamente, in merito alle sconfitte più incredibili della storia dei mondiali di calcio. La redazione di CalciomercatoNews.com ha raccolto le 5 più clamorose sconfitte dei mondiali, stilata non solo per punteggio ma anche per importanza della gara. Ecco la nostra Top 5

GERMANIA – BRASILE 7-1

Uno psicodramma, una tragedia sportiva, un risultato impossibile da pronosticare per una partita folle a dir poco. Sono già stati espressi tutti i giudizi su Germania-Brasile di ieri sera. La cronaca è ancora fresca nelle nostre menti e per questa ragione non ci dilungheremo troppo: sarà ricordato, certamente, come il “Mineirazo”, ancor più disastroso del Maracanazo del 1950.

EL SALVADOR – UNGHERIA 1-10

Nei mondiali spagnoli che videro l’Italia alzare al cielo la coppa del Mondo, un pezzo di storia è ritagliato dalla più pesante sconfitta della storia dei mondiali di calcio FIFA. Il 15 giugno del 1982, ad Elche, grazie ad una tripletta di Kiss ed una serie di gol sparsi dei magiari, la squadra europea si sbarazza senza molti problemi di El Salvador. Per la nazionale centroamericana altre due sconfitte in quel mondiale, meno larghe però nel punteggio.

OLANDA – SPAGNA 5-1

Che il mondiale brasiliano resterà per sempre negli annali del calcio, è una cosa certa. Un esempio? La storia di una nazionale, campione del mondo in carica, che all’esordio nel mondiale subisce una lezione di calcio dalla squadra che nella finale dello scorso mondiale l’aveva vista trionfale, potrebbe essere comodamente la trama di un film da Oscar per la sceneggiatura. Ed invece, questa trama, è stata scritta da Olanda e Spagna: 5-1 per gli olandesi che insegnano calcio agli sprovveduti spagnoli di Del Bosque. Quel volo d’angelo di Robin Van Persie rimarrà nel cassetto dei ricordi vita natural durante.

CUBA – SVEZIA 0-8

Per trovare notizie di questa gara, è stato necessario spulciare alcuni almanacchi impolverati. 12 giugno 1938, allo Stade du Fort Carré di Antibes, davanti a 7.000 spettatori, la squadra svedese fredda i calienti cubani con un netto 8-0. Keller e Wetterstorm, entrambi autori di un hat-trick, riescono a ritagliarsi così un posto privilegiato tra gli uomini più odiati della storia cubana.

ITALIA – COREA DEL SUD 1-2

Abbiamo detto che non avremmo qui parlato soltanto di punteggi larghi ma di sconfitte clamorose. Dimenticare quella gara è impossibile: Ahn e compagni, ai tempi supplementari, mandano a casa gli italiani grazie al Golden Goal che già due anni prima li aveva condannati nella finale dell’europeo 2000. Avete per caso rimosso la direzione di gara dell’arbitro ecuadoregno Byron Moreno? Il rosso per Totti, una conduzione di gara approssimativa ed alcuni gialli tattici, certamente, hanno influenzato quella gara. Clamorosa quanto cocente per gli azzurri, Italia-Sud Corea va inserita certamente nelle sconfitte più clamorose dei mondiali.

Mauro Piro – www.calciomercatonews.com