FIGC, si complica la presidenza per Tavecchio. La Fifa chiede un’indagine. Albertini….

Italy Training & Press Conference - 2014 FIFA World Cup Brazil

FIGC TAVECCHIO ALBERTINI PRESIDENTE- Carlo Tavecchio non sembra godere più del favore della Serie A. Il numero uno della Lega dilettanti vede allontanarsi la possibilità di guadagnare la presidenza della Federazione: fino ad oggi Tavecchio poteva contare sui voti di praticamente tutta la massima serie del nostro calcio, ad eccezione di Juventus e Roma, mentre nelle ultime ore i consensi stanno diminuendo. Secondo quanto riporta TuttoSport, dopo il ritiro della preferenza della Fiorentina, molte altre squadre stanno meditando di abbandonarlo: proprio di poco fa la notizia che anche la Sampdoria lo ha scaricato.  Si teme per le elezioni del prossimo 11 agosto ci saranno tante schede bianche. Intanto però Albertini sta guadagnando consensi, risalendo posizioni nella sfida con Tavecchio.

La Fifa chiede un’indagine– Non potevano passare inosservate le parole di Tavecchio durante il suo discorso. La Fifa ha per questo chiesto alla Figc di aprire un’inchiesta sulle sue parole. Questo il comunicato su Fifa.com: ‘Alcuni resoconti dei media in merito a presunti commenti razzisti rilasciati da parte di uno dei candidati alla presidenza per la Federazione Italiana Giuoco Calcio hanno allertato la commissione della Fifa e il suo presidente Jeffrey Webb contro il razzismo e la discriminazione. La FIFA ha scritto una lettera alla Figc chiedendole di prendere le misure appropriate per indagare e decidere sulla questione. Nella lettera, la FIFA ha ricordato alla Figc che la lotta contro il razzismo è una priorità assoluta. Nel 2013, il Congresso FIFA ha approvato all’unanimità una risoluzione forte sulla lotta contro il razzismo e la discriminazione, che, tra l’altro, ha ricordato alle associazioni aderenti in merito all’obbligo di impiegare ogni sforzo per eliminare il razzismo e la discriminazione nel calcio. Nella sua corrispondenza, la FIFA ha anche sottolineato che i funzionari della comunità calcistica sono tenuti ad agire come dei modelli nella lotta contro il razzismo‘.

Giorgio Rea- Calciomercatonews.com