Juventus, Pogba: ‘Voglio sempre di più e diventare il migliore. L’unico ostacolo sono io’

pogba

Paul Pogba, centrocampista della Juventus, si è raccontato al sito ufficiale della Fifa dopo la vittoria del premio ‘Hyundai Young Player Award’. “Nel calcio puoi andare in alto molto velocemente, per poi crollare alla stessa velocità. Devo continuare a fare progressi giorno dopo giorno e a lavorare duramente, per vincere altri trofei e diventare il giocatore più forte del mondo. Questo trofeo è solo l’inizio. L’unica cosa che potrebbe ostacolarmi è soltanto me stesso. Io voglio sempre di più, io sono un vincente. Per diventare uno dei più grandi devi essere sempre sotto pressione perché ciò ti permette di superare le tue sfide e le tue ambizioni”.

I momenti più importanti della sua carriera: “Ogni cambio di maglia, dal Le Havre alla Juventus passando per il Manchester United, è stato importante perché mi ha permesso di conoscere il calcio a grandi livelli e di condividere lo spogliatoio con grandi campioni”.

I difetti: “Anch’io ho dei difetti. Alle volte prendo troppi rischi, devo imparare a gestirmi meglio nei 90 minuti. Ci sono alcuni centrocampisti migliori di me. Ad esempio, ammiro Yaya Tourè. Ho fatto progressi sia con Conte che con Deschamps“.

Sulla Francia: “Deschamps ha instaurato in me la voglia di fare sempre meglio. Voglio riuscire a vincere anche la Coppa del Mondo con la mia Nazionale”.