Liverpool, Gerrard dolce-amaro: ‘Mi avessero proposto il rinnovo, sarei rimasto’

gerrard

Si può dire senza il timore di essere smentiti: Steven Gerrard, dell’improvviso quanto repentino addio al Liverpool, ci è rimasto male. Molto male. Ed è pure naturale se pensiamo che il capitano dei Reds, indossava orgogliosamente da 25 anni la divisa del club con cui è cresciuto. L’approdo ai Los Angeles Galaxy arriverà solo a fine stagione ma, proprio in queste ore, Gerrard ha svelato come davvero siano andate le cose con il club: “Se mi avessero messo davanti un nuovo contratto – spiega Stevie G – durante il ritiro estivo l’avrei certamente firmato; avevo deciso di lasciare la nazionale proprio per concentrare il 100% delle mie energie sul Liverpool, la mia media infortuni nelle mie ultime stagioni era molto bassa e avevo appena concluso un’ottima stagione dal mio punto di vista. Sono tanti se ma ormai è andata come è andata, il periodo tra l’estate e la fine di novembre mi ha dato del tempo per riflettere, non voglio incolpare nessuno e di certo non sono arrabbiato per quello che è successo, il club ha altre cose di cui preoccuparsi. Sono al Liverpool da quando avevo otto anni e loro mi hanno aiutato a realizzare i miei sogni più e più volte, non cambierei per nulla al mondo i ricordi e le esperienze che ho vissuto con questa maglia”.

Certo, rabbia no. Ma tanta tanta amarezza, quella sì…

Mauro Piro – www.calciomercatonews.com