Serie B, 26a giornata: Top e Flop, il punto sul campionato cadetto

serieblogonuovo

Con il pareggio tra Catania e Crotone di lunedì sera, si è conclusa la 26a giornata di Serie B che ha visto Carpi e Bologna rallentare fermate sul pareggio da Spezia e Ternana. Ne approfittano le inseguitrici Avellino, Vicenza e Livorno che si avvicinano ai due posti per la promozione diretta. La notizia odierna è però quella che vede il Bologna penalizzato di un punto per i ritardi nei pagamenti del 2014 con i rossoblu che scendono così a quota 44, con una sola lunghezza di vantaggio sul Livorno terzo. La società emiliana ha già affermato di voler fare ricorso per contestare la decisione. Andiamo ora ad analizzare quanto accaduto in questo turno del campionato cadetto.

Tra i Top troviamo sicuramente le inseguitrici del binomio di testa: Livorno, Avellino e Vicenza. Le tre squadre sono state protagoniste di grandi dimostrazioni di forza con i campani che hanno dominato il Frosinone nello scontro diretto ottenendo il successo più netto della giornata. Molto bene anche il Vicenza che ha espugnato un campo difficile come quello di Bari grazie al gol dell’ex milanista Petagna candidandosi così definitivamente come una delle maggiori candidate alla lotta per un posto per la promozione diretta. Meno brillante delle altre due ma forse autore della vittoria più significativa il Livorno. I toscani hanno saputo soffrire conquistando tre punti che valgono oro in una giornata non da incorniciare per qualità di gioco espressa. Spazio tra i Top anche a Viviani. Il centrocampista di proprietà della Roma è sempre più un trascinatore del Latina rilanciandolo nella lotta per la salvezza, dimostrando di essere ormai pronto per la categoria superiore. Ultima citazione per il Cittadella che con il successo a Vercelli ha conquistato il suo quinto risultato utile consecutivo affermandosi come squadra più in forma della zona bassa della classifica.

A fare Flop questa settimana è l’Emilia. Carpi, Modena e Bologna hanno deluso conquistando due punti in tre. La capolista ha trovato sulla sua strada uno Spezia che per lunghi tratti ha dominato la scena con i padroni di casa che hanno fallito l’occasione di mettere una seria ipoteca sulla promozione sbagliando un calcio di rigore nel finale. Il Bologna è al suo settimo risultato utile consecutivo, ma i due pareggi interni contro Pescara e Ternana, le prestazioni incolore della squadra combinate al punto di penalizzazione iniziano a preoccupare la società che vede a serio rischio il suo progetto di ritorno immediato in Serie A. Male il Modena che nell’anticipo cade a Perugia conquistando  quattro pareggi e due sconfitte nelle ultime sei giornate. Di seguito risultati e classifica.

  • Perugia-Modena 2-0 (43′ Verre, 78′ Fazzi)
  • Avellino-Frosinone 3-0 (5′ rig. Trotta, 50′ D’Angelo, 84′ Castaldo)
  • Bari-Vicenza 0-1 (73′ Petagna)
  • Bologna-Ternana 0-0
  • Carpi-Spezia 0-0
  • Virtus Entella-Trapani 1-1 (25′ Abate, 51′ Cutolo)
  • Lanciano-Brescia 2-0 (53′ Ferrario, 64′ Thiam)
  • Latina-Pescara 2-0 (82′ Viviani rig., 90′ Viviani)
  • Pro Vercelli-Cittadella 0-1 (65′ Stanco)
  • Varese-Livorno 0-1 (56′ Siligardi)
  • Catania-Crotone 1-1 (4′ Torregrossa, 92′ Castro)

CLASSIFICA: Carpi 51 punti, Bologna 44, Livorno 43, Avellino 42, Vicenza 40, Frosinone 38, Lanciano 37, Spezia 36, Ternana 35, Pescara 33, Perugia 33, Pro Vercelli 33, Trapani 32, Modena *30, Bari 30, Cittadella 30, Brescia 29, Entella 29, Catania* 28, Varese 27, Latina 27, Crotone *25.

*: una partita in meno
Bologna -1 punto di penalizzazione.
Varese -3 punti di penalizzazione.