Sampdoria, Ferrero deluso: ‘Forse era scritto che non dovevamo entrare in Europa’

CONDIVIDI

ferrero

Dopo la disfatta sul campo del Comunale di Torino contro il Vojvodina, la strada in Europa League si fa più che tortuosa per la nuova Sampdoria di Walter Zenga. I tifosi, dopo la disfatta, hanno chiesto, senza mezzi termini, l’addio dell’ex allenatore del Catania.

A sua difesa è intervenuto un commosso Massimo Ferrero, per ringraziare i tifosi. Poco dopo, sul sito ufficiale della squadra blucerchiata, è stato pubblicato un comunicato: “Posso solo dire che ringrazio i nostri tifosi, sempre meravigliosi. Abbiamo meritatamente e non posso che chiedere scusa. Questa è stata una gara no, una partita sbagliata. L’emozione e le partite estive possono tirare brutti scherzi e questo è stato proprio un black out. Questa non è la mia Samp, non è la squadra forte che abbiamo costruito e intendiamo rinforzare“.

Forse era scritto che non dovevamo andare – continua il presidente – Abbiamo però un’altra partita e nel calcio non bisogna mai dire mai. Sono sicuro che questa squadra sia forte. Di acquisti ne faremo, ma al ritorno non potranno giocare. Ripeto: hanno vinto solo i tifosi, ancora una volta generosi e straordinari“.