Roma, rabbia Garcia: ‘Rigore inesistente ma è tutta colpa nostra’

Getty Images
Getty Images

La Roma di Rudi Garcia non riesce ad andare oltre l’1-1 nell’anticipo della 15a giornata di Serie A contro il Torino. Ecco le dichiarazioni del tecnico francese: “Questo pareggio è anche colpa nostra.  – ha dichiarato a ‘Premium Sport’ – Potevamo gestire meglio la gara nel finale, segnando magari un’altra rete. Sembra però che Manolas tocchi il pallone, manandola in calcio d’angolo. Può succedere ma è pesante, perché perdiamo due punti. Volevamo recuperare quanto perso in casa”.

SULLA PRESTAZIONE – “Abbiamo giocato bene, ma nel primo tempo non siamo stati in grado di essere pericolosi. Eravamo convalescenti. Nel secondo tempo è cambiata la situazione, trovando il vantaggio su calcio piazzato. Dovevamo però gestire il risultato ottenuto, mettendosi magari al riparo con il raddoppio”.

SULLA SQUADRA – “Dopo la gara ho visto tanta rabbia, il che vuol dire che sono delusi come me, ma ora c’è da alzare la testa. Abbiamo però dimostrato d’essere una squadra vera e un gruppo unito, e che vogliamo rispondere. Questa è stata la prestazione che mi aspettavo, attenta soprattutto in difesa”.

SU GERVINHO – “Era guarito, altrimenti non avrebbe giocato. Poteva disputare un tempo, ma non so ancora quale sia la diagnosi. Lo schiereri ancora ovviamente, mi fido del mio staff. Allerta muscolare anche per Torosidis, e spero non sia nulla di grave”.

SULLO SCUDETTO – “Il nostro obiettivo è quello di lottare al vertice. Oggi abbiamo perso ancora strada, ma siamo ancora nel girone d’andata. I ragazzi però hanno dimostrato d’essere concentrati sul campionato, senza farsi distrarre dalla Champions“.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com