Juventus-Torino, Allegri: ‘Domani giocheranno Neto e Rugani. Dybala? Forse…’

 © Getty Images
© Getty Images

Massimiliano Allegri presenta la gara di Coppa Italia tra Juventus e Torino. Ecco le sue dichiarazioni. Si parte dagli indisponibili: “Marchisio non ha fatto molte partite e poi è un giocatore che più gioca e più sta meglio. Hernanes ha lavorato con la squadra, vediamo se ci sarà o se dovrà fare un lavoro supplementare in vista di domenica. Lemina è andato a farsi visitare a Monaco, Pereyra lo vedremo nell’anno nuovo. Asamoah ha il solito problema al ginocchio, dopo una partita gli fa male e ora va gestito, magari può fare una partita ogni 15 giorni, va valutato volta per volta”.

SULLA FORMAZIONE – “Domani giocano Neto e Rugani. Vedrò poi se far riposare uno o due dei difensori titolari; potrebbe riposare Dybala visto che ha giocato tante partite. Ne giocheranno due tra Zaza, Mandzukic e Morata, stanno tutti bene e sono convinto che faranno il loro dovere. Da gennaio in poi dovremo farci trovare nelle migliori condizioni fisiche. Cuadrado ha fatto bene con la Fiorentina come tutto il resto della squadra, bisogna sapersi sacrificare. Se ci sarà domani farà bene, se non sarà titolare sarà importante anche a gara in corso. Non so cosa farà Ventura, oggi prepareremo la partita poi a seconda di come saranno schierati loro, vedremo cosa fare”.

SU VENTURA – “Ventura ha fatto una grande carriera, rimanere su una panchina come quella del Toro per cinque anni non è facile. Le sue squadre hanno sempre giocato molto bene, è stata una fortuna per i giocatori che lo hanno avuto”.

SUL TORINO – “Mi aspetto il solito Torino. E’ un derby, un ottavo di finale e quindi una partita importante. E’ una partita secca ed è diversa da quelle di campionato. Affronteremo una squadra che non concede spazio, non fa giocare e dovremo essere molto bravi per portarla a casa. I granata non hanno giocato e non so se sarà un vantaggio per loro, lo vedremo a fine dell’incontro. Bisogna accettare la decisione senza fare polemiche, anche perché non hanno giocato per via della nebbia“.

SULLO SCUDETTO – “Il discorso Scudetto è aperto per tutte, anche se l’Inter è la favorita visto che ha dei numeri incredibili. La partita di Carpi sarà fondamentale, saremo obbligati a vincere. Ora, però, pensiamo alla Coppa Italia, la Juventus non vince questo torneo due volte di fila da parecchio tempo e vogliamo provarci”.

SUL BAYERN – “Sorteggio col Bayern? E’ importante arrivare agli ottavi di finale. Bisogna essere fatalisti, se dovessimo passare abbiamo la possibilità di andare avanti con grande autostima. Se batteremo il Bayern Monaco può cambiare molto, diventeremmo una delle favorite. Ci confronteremo con una delle squadre più forti d’Europa. L’anno scorso abbiamo affrontato il Dortmund che era in grande forma; dovremo essere pronti fisicamente ma ora mancano tante partite e dobbiamo concentrarci sul campionato. Dobbiamo rimanere attaccati al treno della vetta per cercare nel rush finale di acchiappare chi ci sta davanti”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com