Roma, Salah: ‘Juventus, finisce come all’andata. E su Totti’

Salah © Getty Images
Salah © Getty Images

A due giorni dalla grande sfida contro la Juventus, l’attaccante della Roma, Mohamed Salah, ha rilasciato un’intervista ai microfoni de La Stampa. Ecco le sue dichiarazioni:

“Al ritorno a casa riuscii a comprendere l’importanza di quella partita per i tifosi. Juve-Roma? Finisce 2-1 per noi come all’andata! Segno, esulto e vinco (scherza, ndr). Loro sono fortissimi, ma noi non siamo da meno”. E sulla situazione della Roma: “Ci basta poco per rimetterci in carreggiata, una scintilla, perché il campionato è ancora lungo e non siamo ancora tagliati fuori per la vittoria finale”.

SULL’ITALIA – “Qui si lavora sulla tattica e si vede, è una cosa basilare. In Inghilterra invece è diverso: lì giocano sempre e comunque per vincere è raro che le squadre rinuncino a giocare per difendere il risultato. Chelsea? Non ce l’ho con Mourinho è un grande tecnico nessuno si sarebbe aspettato un suo esonero. Peccato sia finita presto…”

SULLA ROMA – “Da me tutti conoscono Totti e la Roma. Qui c’è una grande passione per il calcio; quando sono arrivato tutti mi chiamavano da casa dicendomi di salutare il ‘Capitano’. Vivete il calcio in maniera viscerale come facciamo noi in Egitto. Champions? Sarà una vera emozione essere nello stesso spogliatoio assieme a Totti e Zidane, nostro avversario”.

SULLA SENTENZA FIFA – “Preoccupato? Conosco la situazione e quello che è successo. Non voglio sembrare arrogante, ma sinceramente non ci penso”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com