Juventus, Allegri: ‘Lo scudetto non è ancora nostro’

CONDIVIDI
Getty Images
Getty Images

Ai microfoni di Mediaset Premium, Massimiliano Allegri ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Abbiamo subito diverse situazioni da rete, soprattutto nel primo tempo. Dopo il primo gol la squadra ha staccato la spina e non possiamo permettercelo, soprattutto in questa parte della stagione dove non ci sono margini di errori. Ma oggi era importante non prendere gol, siamo nella volata finale: mancano ancora 2 vittorie minimo. Lo scudetto non è ancora chiuso. Non faccio percentuali: voglio i punti. Mi accontenterei anche di arrivare a parimerito con il Napoli e vincere con la differenza reti”

SU MARCHISIO – “Per lui si sospetta rottura crociato, si faranno esami stasera o domani ma è una cosa serie. Lemina? Oggi ha fatto una buona partita, ma deve migliorare a livello tattico e nel schermare un po’ di più. E’ giovane e ha ampi margini di miglioramento. Oggi ero indeciso se schierare lui o Hernanes. Entrambi faranno bene”.

SULL’ATTACCO – “Morata e Dybala hanno fatto bene. L’argentino ha tenuto bene, mentre lo spagnolo ha commesso un errore di gioventù facendosi ammonire. Questa squadra ha qualità per migliorare: i cosiddetti vecchietti trasmettono i giusti valori e i giovani hanno ampi margini per crescere. Qui c’è un futuro importante”.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com