Home News Calciomercato, tutte vogliono Piątek: le possibili contropartite per il Genoa

Calciomercato, tutte vogliono Piątek: le possibili contropartite per il Genoa

CONDIVIDI
Krzysztof Piątek
Krzysztof Piątek (Getty Images)

Krzysztof Piątek è l’uomo del momento in Serie A e sul calciomercato. Dalla Juventus al Napoli, ecco chi potrebbe andare in cambio al Genoa nella trattativa

L’uomo del momento nel nostro campionato è sicuramente Krzysztof Piątek. Un attaccante polacco, non giovanissimo (classe 1995) che fino a due mesi fa era assolutamente sconosciuto ai più e che è arrivato al Genoa nell’anonimato più assoluto. Poi quella gara di Coppa Italia contro il Lecce, l’11 agosto, e quelle 4 reti che lo rivelano prima di tutto ai suoi tifosi. Poi, successivamente, all’Italia intera. Che in realtà lo scoprirà quando inizierà il campionato. Oggi siamo ad ottobre e Piątek ne ha segnati 9 in Serie A, nelle 7 partite in cui ha giocato. Un record che va a scomodare un certo Gabriel Batistuta, stagione 1994-95. E inevitabilmente lo scaraventa nella vetrina di calciomercato d’Europa, con diverse big internazionali che hanno già chiesto informazioni al Genoa. E Preziosi, che di giochi “preziosi” se ne intende, ha già spolverato il pallottoliere buono. La base d’asta per assicurarsi Piątek sarebbe di ben 45 milioni di euro.

Una cifra che naturalmente sarà difficile da raggiungere, a meno che l’attaccante polacco (in gol all’esordio anche con la sua Nazionale) non mantenga queste medie fino a fine stagione. Ma soprattutto se lo stanno contendendo le big del nostro campionato, ingolosite dalla possibilità di portarsi a casa già a gennaio una punta dalle indubbie qualità. Ma non certo con così tanto cash: l’unico modo per raggiungere certe cifre – e lo sa anche Preziosi – è aggiungere una contropartita tecnica gradita. Perciò, dalla Juventus al Napoli, proviamo a capire chi ha le carte giuste per potersi accaparrare Piątek.

Calciomercato, Piątek nel mirino delle big: chi arriva in cambio al Genoa?

Partiamo dalla Juventus, che col Genoa ha un rapporto privilegiato sul calciomercato in virtù dei tanti affari (Sturaro, Mandragora, Perin) del recente passato. La Juve cerca da tempo una punta purissima, anche per regalare ulteriore varietà tattica ad Allegri, e Piątek potrebbe essere il nome giusto. Ma non certo per 45 milioni di euro. Magari inserire qualche giovane nell’affare, in prestito (Kean) o a titolo definitivo (Orsolini, Rogerio o Favilli, già al Genoa in prestito) potrebbe essere una buona idea per abbassare il prezzo del cartellino in chiave giugno. Allo stesso modo il Napoli, che ha già allacciato un contatto con il Genoa e sta già studiando la soluzione giusta per imbastire l’affare già per questo inverno. Amin Younes, pallino di Preziosi dall’estate, è sicuramente il principale candidato. Ma attenzione anche a Rog e alla possibile idea prestito per Alex Meret, che risolverebbe un bel problema a Juric già da gennaio.

Il Milan qualche buon cambio può offrirlo senz’altro ai liguri. Zapata in difesa, Josè Mauri a centrocampo, Borini in attacco: c’è solo l’imbarazzo della scelta. Così come l’Inter, che ha Ranocchia (in scadenza) e Karamoh. E la Roma? La Roma ha diversi giovani che potrebbe destinare al Genoa, magari in prestito o con recompra: da Coric a Luca Pellegrini, da Zaniolo a Karsdorp, se solo vogliamo parlare di chi potrebbe muoversi a gennaio. A giugno poi ci sarà l’imbarazzo della scelta. Soldi (non pochi) e qualche giovane interessante da valorizzare: per Preziosi la soluzione ideale per massimizzare i profitti della scoperta Piątek.