Home Mercato Roma, che flop! Senza Conte e la Champions sarà di nuovo smobilitazione

Roma, che flop! Senza Conte e la Champions sarà di nuovo smobilitazione

CONDIVIDI

Giorni difficili in casa Roma: oltre al pareggio col Genoa che ha allontanato la Champions, oggi Conte ha ufficializzato il rifiuto ai giallorossi. Le conseguenze si faranno sentire pesanti sul calciomercato

programmazione DAZN
Piatek, Manolas (Getty Images)

In meno di tre giorni la Roma ha subito due colpi pesantissimi destinati a cambiare radicalmente gli scenari futuri tra campo e soprattutto calciomercato. Prima il pareggio di domenica sera subito in rimonta a Genova che ha allontanato la Champions League (Atalanta sopra di tre punti a tre dalla fine). Stamattina le dichiarazioni di Antonio Conte che hanno definitivamente fatto sfumare il sogno dei tifosi di avere in panchina l’ex ct. “Per ora è no, voglio un progetto vincente da subito”, il succo del suo messaggio ai giallorossi nell’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’.

Poche parole che hanno un effetto tremendo sul futuro della Roma, unite alla possibilità ormai molto concreta di non giocare la Champions League nel prossimo anno. Alcuni big come Manolas, Dzeko e Pellegrini infatti avrebbero valutato una permanenza a Trigoria più che altro se fosse arrivato l’allenatore salentino. Ora la voglia di addio tornerà a farsi sentire fortissima. Soprattutto senza Champions, che vorrebbe dire rinunciare a circa 60 milioni di euro di introiti, anche considerando i bonus degli sponsor. Una doppia tragedia, che impone alla Roma di cedere per non collassare.

Leggi anche —-> Roma, da El Shaarawy e Schick all’eventuale post Dzeko: il punto sull’attacco

Roma, da Manolas a Zaniolo: la grande fuga da Trigoria

Andiamo con ordine, partendo dai big che senza l’arrivo di Conte e dovendo anche rinunciare con buona probabilità a giocare la Champions sono già pronti a fare le valigie. In testa c’è Kostas Manolas, con la clausola rescissoria da 36 milioni che stuzzica da tempo Juventus e Manchester United. Perdere il greco sembra una possibilità concreta e la Roma potrebbe fare ben poco. Stessa sorte potrebbe toccare a Lorenzo Pellegrini (clausola da 32 milioni), che però a Trigoria ci è nato e cresciuto. I tifosi sperano nella vittoria del cuore, anche se l’Inter continua la corte spietata. Soprattutto con Conte, il cui richiamo potrebbe trascinare su serio in nerazzurro anche Edin Dzeko. I giallorossi chiedono per il bosniaco almeno 20 millioni, ma né la società né il numero 9 si strapperebbero le vesti per una separazione nella prossima estate.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Roma e non solo CLICCA QUI!

I 60 milioni che non entrerebbero dalla qualificazione in Champions aumentano e non poco i problemi della Roma. Perché i giallorossi sarebbero obbligati a cedere per realizzare plusvalenze e pareggiare i conti, magari abbassando pure il monte ingaggi. Oltre ai tre giocatori già menzionati, il rischio più grande è relativo a Nicolò Zaniolo. La questione rinnovo è ancora in alto mare, le parti sono distanti 1 milione e le continue voci non fanno bene a nessuno. La Juventus è sempre in agguato: “Chi non ci andrebbe?”, avrebbe confidato il baby talento ad alcuni amici. I tifosi temono di doverlo salutare, ma i 60 milioni che potrebbero arrivare dalla sua cessione farebbero decisamente comodo alla società. Oltre al classe ’99, rischieranno e non poco anche giocatori come Florenzi (Inter alla finestra), Nzonzi ed El Shaarawy, vero top player della Roma in questa stagione. Per il Faraone, inoltre, il tira e molla per il rinnovo non lascia dormire sonni tranquilli.

F.I.