Home Mercato Calciomercato Roma, da Dzeko a Under: tanti big a rischio cessione

Calciomercato Roma, da Dzeko a Under: tanti big a rischio cessione

CONDIVIDI

La Roma si sta preparando a salutare almeno uno o due big per permettere alle proprie casse di respirare e di poter agire sul mercato: i primi indiziati sono Under, Nzonzi e Dzeko

attacco Roma
Schick, Dzeko (Getty Images)

Con Genoa-Roma all’orizzonte, i giallorossi continuano la corsa frenetica verso la Champions League. Le ultime quattro giornate decideranno il destino dei capitolini anche per quanto riguarda il calciomercato. Pallotta, però, deve ancora chiudere per quello che sarà il prossimo direttore sportivo (Petrachi resta nettamente in pole) e soprattutto l’allenatore. Chi arriverà dopo Massara e Ranieri, però, è molto probabile che dovrà fare i conti con delle cessioni pesanti. Per la Roma, ma non solo, in questi anni si è trattata di un’abitudine consolidata quella di vendere a peso d’oro i propri gioielli. Succederà anche nella prossima estate, soprattutto considerando che servono circa 40 milioni di euro da realizzare in plusvalenze per rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario. A prescindere da questo, i giallorossi cederanno anche per avere il tesoretto ideale per agire in entrata. Che arriverà da qualche big, ma potrebbe anche giungere da alcuni riscatti o esuberi del prossimo anno. Parliamo di Defrel, Gerson, Sanabria, Gonalons, Verde, Ponce e Bruno Peres.

Leggi anche —–> Roma, capitolo rinnovi: da Dzeko a De Rossi, quanti big in scadenza

Lo scorso anno è stato grazie soprattutto alla cessione di Alisson che la Roma ha potuto agire in maniera massiccia sul calciomercato. A giugno la musica non cambierà, anche con la qualificazione in Champions. Molti big, infatti, sono sul piede di partenza in caso di offerte ritenute interessanti. A partire da Cengiz Under, il giocatore che dopo Zaniolo può portare più soldi nelle casse giallorosse (più o meno 40-45). Il turco piace ad Arsenal e Bayern, ma dopo la brutta stagione del classe ’97 le carte potrebbero essere cambiate. Una buona parte di questo tesoretto da reinvestire potrebbe arrivare soprattutto dalle cessioni di Nzonzi e Olsen, due che proprio non hanno convinto a Trigoria. Entrambi hanno mercato in Premier, possono portare circa 30-35 milioni e di certo i tifosi non si strapperebbero le vesti se dovessero andare via. Molti diverso sarebbe il discorso in caso di addio da parte di Edin Dzeko: il bosniaco sarà in scadenza, la Roma è pronta a salutarlo e lui a fare altrettanto, a meno che non arrivi Conte. I capitolini chiedono almeno 20 milioni, con Inter e West Ham sempre alla finestra.

Per tutte le notizie di mercato sulla Roma CLICCA QUI!

Il rischio più grande è quello di perdere chi è il presente e futuro di questa squadra, vale a dire Kostas Manolas, Lorenzo Pellegrini, Stephan El Shaarawy e Nicolò Zaniolo. Per i primi due la clausola (rispettivamente 36 e 32 milioni) non lascia dormire sonni tranquilli, mentre per il Faraone c’è ancora da risolvere il discorso rinnovo. La firma dovrebbe comunque arrivare, ma nel calciomercato mai dire mai e il classe ’92 si è dimostrato troppo importante. Infine il golden boy arrivato dall’Inter: per lui i top club sono già al lavoro, ma la Roma per ora ha intenzione di rispedire al mittente ogni proposta. In caso contrario si partirebbe da 60 milioni, la Juve vigila (così come su Manolas). Insomma, anche nella prossima sessione di mercato i giallorossi sono destinati a salutare  uno-due titolari. In caso di mancata Champions, ovviamente, il numero di addii è pronto a lievitare.

F.I.