Highlights Serie A, video Torino-Fiorentina 2-1: gol, formazioni, tabellino e diretta streaming

Highlights video Torino-Fiorentina: gol, tabellino e azioni della 15a giornata di Serie A.

Torino esultanza Izzo
Torino Izzo (Getty Images)

La sfida sarà trasmessa su Sky Sport e, dunque, potrà essere seguita in streaming attraverso la piattaforma Sky Go, disponibile per gli abbonati Sky su pc, smartphone e tablet.

Serie A, il tabellino di Torino-Fiorentina

Torino (Getty Images)

TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri (11’pt Aina), Baselli, Rincon, Ansaldi; Verdi (31’st Laxalt), Berenguer (12’st Meite); Zaza. A disposizione: Bonifazi, Djidji, Millico, Rauti, Rosati, Ujkani. Allenatore: Mazzarri.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Caceres; Ghezzal (6’st Sottil), Pulgar, Benassi, Castrovilli, Dalbert; Vlahovic (33’st Pedro), Chiesa. A disposizione: Badelj, Cerofolini, Cristoforo, Eysseric, Lirola, Ranieri, Terracciano, Terzic, Venuti, Zurkowski. Allenatore: Montella.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste.

MARCATORI: 22’pt Zaza (T), 36’st Ansaldi (T), 45+1’st Caceres (F)

NOTE: Ammoniti: Aina, Baselli, Rincon, Izzo (T); Chiesa, Caceres, Vlahovic (F). Recupero: 3’pt – 3’st

Serie A, le pagelle di Torino-Fiorentina

TORINO

Sirigu 6 – Sempre sicuro e attento nelle poche occasioni in cui è chiamato in causa dagli attaccanti viola. Ad inizio ripresa è decisivo nell’opposizione su Chiesa, mentre nel finale non può nulla su Caceres.

Izzo 6,5 – Altra prestazione di assoluto livello per il centrale granata, di fatto insuperabile nell’uno contro e uno e come al solito lucido e preciso in copertura e nelle letture difensive.

Nkoulou 6 – Guida la difesa con sicurezza e controlla senza problemi Vlahovic.

Bremer 6,5 – Si disimpegna con diligenza e lucidità nella propria metà campo. Non si ricordano suoi errori difensivi.

De Silvestri s.v. – Dal 12′ Aina 6,5 – Positivo in entrambi le fasi di gioco nonostante la poca incisività offensiva. Si fa trovare sempre pronto sull’out di destra senza correre rischi in difesa.

Baselli 6 – Gestisce bene la palla in mezzo al campo e non rinuncia ad accompagnare la manovra offensiva quando può, svolgendo il proprio compito senza particolari sussulti.

Rincon 6,5 – Svolge il solito prezioso lavoro davanti alla difesa, intercettando diversi palloni e lavorandoli poi con lucidità e precisione. Leader.

Ansaldi 7,5 – Confeziona il vantaggio granata con il dribbling e il cross al bacio per Zaza. Nella ripresa, nel peggior momento dei suoi, chiude poi la partita con un bel sinistro da fuori. Match-winner.

Verdi 6 – Non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Dragowski, ma è comunque incisivo tra le linee e nel vivo del gioco della squadra granata. È ancora lontano però dalla sua migliore versione. Dal 76′ Laxalt 6 – Si disimpegna con lucidità nei circa 15 minuti in cui è chiamato in causa.

Berenguer 5,5 – Svaria su tutto il fronte d’attacco senza però mai riuscire ad incidere e creare superiorità numerica nell’uno contro uno. Dal 58′ Meite 6 – Entra a rinforzo del centrocampo garantendo maggiore freschezza e copertura.

Zaza 7 – Mazzarri attendeva risposte e lui lo ripaga con un’ottima prestazione di grande voglia e determinazione coronata dal gol che sblocca il match.

All. Mazzarri 6,5 – In assenza di Belotti riscopre uno Zaza autore di una delle migliori prestazioni in maglia granata. Secondo successo consecutivo che rilancia la sua squadra.

 

FIORENTINA

Dragowski 6 – Non può nulla sul colpo di testa a botta sicura di Zaza. Poteva forse fare meglio sul sinistro di Ansaldi, che è comunque forte e ben indirizzato. Non ha dunque grandi colpe su entrambi i gol.

Caceres 6 – Soffre la vivacità di Ansaldi sull’out di destra, ma nel finale si fa trovare pronto in area di rigore e accorcia le distanze.

Milenkovic 5,5 – Ha a che fare con uno Zaza particolarmente ispirato ed è anche lui costretto ad una gara di grande sofferenza in marcatura.

Ceccherini 5,5 – Compie un salvataggio in avvio, ma nel complesso è spesso in affanno e impreciso nella propria area di rigore.

Dalbert 5,5 – È piuttosto bloccato sulla fascia sinistra e mai incisivo in zona d’attacco. Gara da dimenticare

Benassi 5,5 – Fa meglio nella ripresa dopo un primo tempo da oggetto misterioso. Nel complesso è però insufficiente.

Pulgar 5 – Fatica ad entrare in partita e a guidare la manovra viola in mezzo al campo. Poco coinvolto.

Castrovilli 6 – Nel primo tempo è di gran lunga il migliore dei suoi e l’unico a creare situazioni pericolose in zona d’attacco. Altra prestazione di grande personalità del centrocampista classe 1997.

Ghezzal 5 – Mai incisivo nell’uno contro uno e dalle parti di Sirigu. È di fatto annullato dalla retroguardia granata. Dal 51′ Sottil 5,5 – Fa meglio di Ghezzal con la sua intraprendenza, ma nel finale sciupa una grande occasione per riaprire prima la partita.

Vlahovic 5 – In avvio ripresa sciupa un’ottima occasione di testa che avrebbe potuto regalare il pareggio ai suoi. Errore che pesa in una prestazione complessiva comunque deludente. Dal 78′ Pedro s.v.

Chiesa 6 – Si accende solo nei minuti finali con un grande spunto personale e l’assist per il definitivo 2-1 di Caceres al termine di una gara fino a quel momento sotto le aspettative. Il suo ritorno in campo dopo l’infortunio resta comunque una delle poche note positive del momento viola.

All. Montella 5 – Quarta sconfitta consecutiva e vittoria che manca ormai dal lontano 30 ottobre. Il rischio esonero si fa sempre più concreto.

 

Arbitro: Giacomelli 6 – Match sempre in controllo e privo di episodi dubbi o da Var. Buona gestione da parte del fischietto di Trieste.

Highlights Serie A, video Torino-Fiorentina

S.C