Coronavirus, clamoroso Juventus | Un giocatore torna in patria!

In pieno isolamento da Coronavirus, Gonzalo Higuain saluta la Juventus per volare in Argentina. Le ultime sulla partenza del ‘Pipita’. 

Gonzalo Higuain Paulo Dybala Juventus (Getty Images)

Dallo scoppio del primissimo caso di Coronavirus in Serie A legato a Daniele Rugani, la Juventus di Maurizio Sarri è in isolamento volontario per contribuire alla lotta al virus che sta tenendo in ginocchio l’Italia. Proprio dal mondo bianconero arrivano però novità importanti riguardanti Gonzalo Higuain. Secondo quanto sottolineato da ‘Repubblica’, il ‘Pipita’ avrebbe lasciato l’Italia la scorsa notte in piena pandemia del Covid-19 in direzione Argentina. Il bomber ex Napoli e Chelsea si è presentato all’aeroporto di Torino Caselle con tanto di certificazione medica che attestasse come non fosse positivo al coronavirus e relativo jet privato ad attenderlo per intraprendere il volo verso la patria passando per Spagna e Francia prima di raggiungere il Sudamerica. Per queste ragioni gli agenti della Polaria non hanno potuto che autorizzare la partenza. Per le ultime notizie sul campionato italiano e non solo —> clicca qui!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, incontro segreto | Affare sfumato

Juventus, Higuain vola in Argentina | Le motivazioni del ‘Pipita’

Gonzalo Higuain (Getty Images)

Secondo quanto filtra dal mondo Juventus, Higuain sarebbe partito per l’Argentina per andare dalla mamma malata da tempo di cancro. Si tratterebbe dunque di un viaggio assolutamente consapevole ed autorizzato dalla stessa società torinese per motivi familiari.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, big a rischio | Top club pronto all’assalto

Gonzalo Higuain Paulo Dybala Juventus (Getty Images)

A conti fatti quella dell’argentino è una situazione non troppo distante da quella del compagno di squadra, Cristiano Ronaldo, che è tornato in Portogallo per stare accanto alla madre che aveva avuto un ictus. CR7 però è partito prima che entrasse in vigore il decreto del presidente Conte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Coronavirus, infettivologo Bassetti: “Molti casi anche nel calcio, in Italia poca attenzione”

Emergenza coronavirus | Calciomercato estivo: idea dalla Norvegia