Coronavirus | OMS all’UEFA: stop calcio fino al 2021!

Il mondo del calcio continua a lavorare sull’eventuale ripresa delle ostilità in piena emergenza Coronavirus. I dubbi intorno alla ripartenza non mancano. 

coronavirus
Pallone Champions League

L’emergenza Coronavirus ha paralizzato il mondo del calcio. L’intero ambiente si interroga su modalità e possibilità di un’eventuale ripartenza delle attività sia in Italia che all’estero. I dubbi però non mancano in virtù di un virus ancora lontano dall’essere sconfitto definitivamente. La sicurezza di tutti va infatti al primo posto, motivo per cui non si sa ancora se, come e quando potranno riprendere le attività sportive, calcio compreso. Una nuova data arriva direttamente dal Brasile dove il portale ‘Veja’ ha provato a fare il punto della situazione. Per tutte le ultime notizie sul mercato e non solo CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Lukaku shock: “23 malati su 25 prima di Inter-Cagliari”

Coronavirus, OSM alla UEFA: tutto fermo fino a fine 2021

Pallone Serie A (Getty Images)

Stando a quanto evidenziato dalla testata verdeoro l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha avuto una conference call con l’UEFA e i suoi club principali per discutere sul calendario, al momento fermo l’emergenza Covid-19. Secondo l’OSM lo scenario ideale richiederebbe la sospensione delle competizioni europee fino alla fine del 2021.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, ripresa Serie A | La decisione definitiva

Pallone Premier League
Pallone Premier League (Getty Images)

Una conferenza durata oltre due ore e mezza a toni molto alti. L’arresto di oltre un anno e mezzo delle attività è stato suggerito dopo la presentazione di due epidemiologi sulla questione evidenziando i rischi di nuove ondate di contagio il prossimo anno. In caso di cancellazione delle sfide di quest’anno dei maggiori cinque campionati la perdita stimata per il calcio continentale sarebbe di 4,1 miliardi con un collasso poi inevitabile qualora venissero poi rimosse altre partite e relative competizioni. Il drastico arresto fino alla fine del 2021 potrebbe inoltre causare la rottura dei contratti di sponsorizzazione. Sono ad ogni modo previsti altri incontri per cercare di trovare la migliore soluzione possibile per campionati e club.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Juventus, sorpasso all’Inter per il gioiello

Calciomercato Juventus, scambio con il Napoli: c’è anche Higuain