Calciomercato Inter, Ancelotti punta il big | La risposta di Marotta

Ancelotti e il Real Madrid guardano in casa Inter per il centrocampo, ecco la proposta di scambio e la risposta di Marotta

Calciomercato Ancelotti
Carlo Ancelotti © Getty Images

Il Carlo Ancelotti 2.0 sulla panchina del Real Madrid ha messo gli occhi addosso a più di qualche obiettivo in giro per l’Europa, e non fa eccezione neanche la Serie A, con l’Inter in cima alla lista delle squadre da cui poter attingere qualche nuovo elemento per la rosa a sua disposizione in vista della prossima finestra di calciomercato. Al momento, pare proprio che abbia messo nel mirino il centrocampista della Nazionale italiana Nicolò Barella. L’ex Cagliari è stato uno degli artefici della grande stagione dei nerazzurri, culminata con la conquista dello scudetto, a distanza di undici anni dall’ultimo.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Inter, svolta Hakimi e Lautaro | L’agente chiarisce

Nonostante, però, le gravi difficoltà finanziarie del club di Steven Zhang, il ventiquattrenne è ritenuto uno degli incedibili. Per fare cassa, infatti, sul mercato ci sarebbero soprattutto Achraf Hakimi e Lautaro Martinez. Niente da fare, quindi, per Florentino Perez che per portare il talento sardo nella capitale spagnola aveva messo sul piatto anche il mediano brasiliano Casemiro.

Calciomercato Inter, Ancelotti vuole Barella | Lo scambio con Casemiro non convince Marotta

Nonostante lo scambio decisamente alla pari tra Barella dell’Inter e Casemiro del Real Madrid, i nerazzurri avrebbero rispedito al mittente la richiesta di Ancelotti di avere nella sua rosa l’ex centrocampista del Cagliari. Su di lui, a Milano, è stato fatto un importante investimento soli due anni fa, dopo la sua esplosione con la maglia dei rossoblù. Ci aveva visto lungo Antonio Conte e la dirigenza, ma neanche Simone Inzaghi, appena subentrato al mister leccese, vuole rinunciare a uno dei migliori giocatori italiani degli ultimi tempi.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato, De Paul va in Liga | Chiusura vicina

A dimostrarlo oltre che le cifre che ci vorrebbero per strapparlo alla sua squadra (7o milioni, esattamente come il brasiliano), è anche la sua importanza nello scacchiere di Roberto Mancini e dell’Italia, che oggi scenderà in campo per la seconda gara degli Europei del 2020 contro la Svizzera e che spera vivamente di ripetere la prestazione convincente già vista contro la Turchia, in cui gli azzurri sono riusciti a vincere per 3-0 allo stadio Olimpico di Roma.