Calciomercato Juventus, doppia cessione con ‘regalo’ | Affare da 40 milioni

Il problema degli esuberi tecnici, con il peso di ingaggi faraonici alle spalle, è uno dei crucci della dirigenza bianconera, la quale però pare aver trovato una soluzione

Si sente spesso parlare del termine “esubero tecnico”, definizione che indica normalmente un giocatore fuori dal progetto dell’allenatore e ai margini delle rotazioni dello stesso. Talvolta i cosiddetti indesiderati portano con sè anche il peso di un ingaggio troppo alto, aggravato dal fatto di non essere ripagato dalle prestazioni sul terreno di gioco.

LEGGI ANCHE >>>Svolta Juventus ‘grazie’ a Kulusevski: grande affare in Premier

Per rimanere aggiornati e commentare con noi tutte le notizie di mercato, di calcio italiano ed estero, seguiteci sui nostri profili FACEBOOKTWITTER e INSTAGRAM!

Kulusevski Kessie Milan Juventus
Dejan Kulusevski © Getty images

Uno dei bianconeri un po’ a metà del guado – nè pedina fondamentale, nè giocatore da cedere – è certamente Dejan Kulusevski, lo svedese ex Parma arrivato lo scorso anno per 40 milioni. Dalla sua il giovane esterno ha certamente l’età e i notevoli margini di miglioramento, ma le sirene inglesi sul giocatore stanno facendo riflettere la dirigenza bianconera su una sua possibile partenza. Un sacrificio giustificato dalla successiva libertà di agire sul mercato potendo spendere di più di quanto si possa ora.

La Juventus pianifica la doppia cessione

Ramsey addio
Aaron Ramsey © Getty Images

L’Arsenal ha già sondato il terreno per lo scandinavo: la Juve non fa affatto muro sulla trattativa, ma vorrebbe inserire nell’affare anche Aaron Ramsey, l’oggetto misterioso arrivato a parametro zero nel 2019 proprio dal club londinese. La proposta juventina, per quanto inconsueta, sarebbe utile per dare respiro alla delicata situazione del monte ingaggi.

LEGGI ANCHE >>> Il Liverpool all’assalto: scambio due per uno con la Juventus

I bianconeri vorrebbero proporre ai Gunners il pacchetto completo: Kulusevski più Ramsey per 40 milioni. Nella valutazione della dirigenza torinese, lo svedese varrebbe 30-35 milioni, a fronte di 5-10 milioni considerati per il gallese. In questo modo la minusvalenza sulla cessione di Kulusevski sarebbe praticamente pari a zero. Inoltre, verrebbero risparmiati ben 7 milioni netti annui sull’ingaggio annuo dell’ex centrocampista dell’Arsenal.