L’Inter crolla, l’attacco frontale: “Gruppo spaccato”

Disastro dell’Inter di Inzaghi contro l’Udinese: arriva l’attacco frontale ai nerazzurri, in particolare al gruppo apparso spaccato 

Nel giorno del crollo di Juventus e Milan non è mancato all’appello l’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri sono crollati anche a Udine per 3-1, nonostante il vantaggio di Barella dopo appena 5 minuti.

Inter Inzaghi
Simone Inzaghi © LaPresse

L’Inter si è, ancora una volta, sgretolata, dando la sensazione di essere una squadra senza idee e carattere, lontana parente di quella vista per larghi tratti della scorsa stagione. Anche i due cambi dopo appena 30 minuti di Bastoni e Mkhitaryan sono sintomatici del momento dell’Inter che adesso avrà a disposizione una pausa di una settimana prima del big match di San Siro contro la Roma. In merito alla disfatta dei nerazzurri è intervenuto il giornalista Tony Damascelli a ‘Radio Radio’.

L’attacco all’Inter: “Spogliatoio spaccato”

Inter Inzaghi
Simone Inzaghi © LaPresse

Damacelli si è focalizzato sul nervosismo all’interno del gruppo, percepibile anche dall’esterno, in particolare sulla reazione di Bastoni al momento della sostituzione: “Quella della Juventus è una situazione molto diversa da quella dell’Inter, che ha uno spogliatoio veramente spaccato. La reazione di Bastoni, ad esempio, non è quella di un ragazzo normale. C’è un brutto clima, gente che si accusa a vicenda come si è visto in campo e anche l’atteggiamento di Barella, che nelle ultime azioni e a fine gara è rimasto accucciato a terra, da’ da pensare”.