Pallone d’Oro, sfogo di Courtois: ecco cosa è succeso

Durante la cerimonia del Pallone d’Oro è arrivato lo sfogo di Courtois per il settimo posto

Nella giornata di ieri si è svolta la cerimonia del Pallone d’Oro che ha visto la vittoria di Karim Benzema. Il miglior portiere, invece, è stato Thibaut Courtois che ha ricevuto il premio Yashin.

Courtois Real Madrid
Courtois ©LaPresse

Il portiere del Real Madrid, però, durante la premiazione di ieri si è sfogato in merito all’assegnazione del Pallone d’Oro. Si tratta principalmente di una questione legata alla percezione del suo ruolo che nella maggior parte dei casi non viene valorizzato quanto quello di un attaccante. Courtois, infatti, è arrivato settimo nella classifica finale, nonostante sia stato decisivo in tutta la Champions League e assolutamente sensazionale nella finale contro il Liverpool. L’estremo difensore belga non si è risparmiato dall’esprimere il suo dissenso.

Pallone d’Oro, lo sfogo di Courtois

Courtois in alcune interviste ai programmi ‘El Partidazo de COPE’ e ‘El Larguero’ ha sottolineato la sua insoddisfazione per l’esito finale delle votazioni: “La prima cosa che voglio dire è che sono molto felice per Karim Benzema. Sembra che sia meglio segnare un gol che fermarlo: si tratta di una battaglia che resta da vincere. Vedendo la logica di come votano, sapevo che non avrei avuto alcuna possibilità di finire molto in alto, né di vincerlo, ovviamente”.

Courtois
Thibaut Courtois ©LaPresse

Courtois ha proseguito:Non dico che avrei dovuto vincerlo, ma vincendo la Liga e la Champions League… La squadra ha vinto grazie alle tue parate e arrivi solo settimo. Non sono nemmeno sul podio. In top ten non c’era nemmeno un difensore”.