Home Archivio articoli Calciomercato Milan, esclusiva Crudeli: Non so se Pato partirà a giugno, ma...

Calciomercato Milan, esclusiva Crudeli: Non so se Pato partirà a giugno, ma credo che…

CONDIVIDI

ESCLUSIVA MERCATO MILAN – Sono giorni di festa, ma in casa Milan sembra essere esploso il caso Pato, che dichiarando di avere scarso dialogo con Allegri ha dato seguito a moltissime polemiche e illazioni dei più maliziosi. La redazione di Calciomercatonews.com ha intervistato in esclusiva Tiziano Crudeli, noto opinionista e grande tifoso rossonero, che ci ha detto la sua opinione riguardo al caso Pato e non solo.

Le recenti parole di Pato stanno facendo discutere molto e sembrano aver diviso critica e tifosi, lei che idea si è fatto?

“Credo che sia una gaffe di un ragazzo di ventidue anni che agendo d’istinto ha detto cose senza pensare alle conseguenze, ma credo che le abbia dette in toni molto tranquilli e senza l’intenzione di scatenare questo caso o questa attenzione mediatica. A mio avviso non vanno strumentalizzate.”

I più maliziosi parlano già di una possibile cessione a giugno, ipotesi che diventa ancor più concreta qualora dovesse arrivare Tevez, lei crede sia uno scenario possibile?

“Pato ha segnato già 60 gol in 137 partite ed ha soltanto 22 anni, stiamo parlando di un giocatore che potenzialmente è fortissimo. Detto questo c’è l’impressione che per essere un campione vero gli manchi ancora qualcosa, a livello caratteriale, di determinazione, quella carica e quella fame che ci si aspetta da giocatori del suo calibro. Se il Milan crede nelle potenzialità di questo ragazzo non credo che lo cederà, se invece questa determinazione dovesse continuare a venire meno e il ragazzo non dovesse esplodere definitivamente è chiaro che verrebbero prese in considerazione delle proposte e anche quella che è la volontà del giocatore. Voglio ricordare che comunque il Milan ha già affrontato cessioni importanti come quelle di Kakà e di Shevchenko, per cui se le strade dovessero dividersi…”

Mancano due giornate alla fine del girone d’andata del campionato e a febbraio inizieranno gli ottavi di Champions League, cosa si aspetta da questa seconda metà di stagione?

“Mi aspetto un Milan competitivo, in campionato cercheremo sicuramente di bissare il successo della scorsa stagione, a livello di qualità in Italia siamo la squadra che ne abbiamo di più, anche se la Juve forse ha un po più corsa e intensità. Credo comunque che al di la della classifica ci sia un grande equilibrio nel nostro campionato e potrebbe non essere una corsa a due come molti scrivono. In Europa, intesa come Champions League il discorso è diverso, non siamo ancora al livello di alcune squadre, ma se lavoriamo sull’intensità si può comunque fare qualcosa di importante.”

Enrico M. Andreani – www.calciomercatonews.com