Calciomercato Milan: a Dubai tra Allegri e Pato è ancora gelo

CALCIOMERCATO MILAN ALLEGRI PATO – Il clima disteso e sereno di Dubai non è riuscito a sciogliere i grattacapi di Massimiliano Allegri. I tarli nelle testa del tecnico toscano si chiamano Pippo Insazghi e Alexander Pato. Inzaghi è un caso che va avnti da mesi mentre il Papero lo è diventato con le sue ultime dichiarazioni: “Con Allegri non c’è dialogo”. Se tutti si aspettavano l’atteso confronto tra il brasiliano e il tecnico rimaranno deluso perchè Allegri non pare avere alcuna intenzione di aprire una discussione con il suo attaccante più giovane. I pensieri dell’allenatore sono altrove: c’è un contratto da firmare, c’è un campionato da vincere per dimostrare che il primo non era solo fortuna del principiante, o effetto Ibrahimovic che salva tutto. Allegri sta dando forma a una nuova squadra, in questi mesi ha fatto tante scelte anche dolorose. Nei suoi piani Pato c’è, ma deve maturare. Allegri ha un suo modo di lavorare e non lo cambierà neanche in questo caso: parlare poco, lavorare molto, spiegare nulla: ogni spiegazione, come dice lui, sembra un po’ superflua. «Se faccio giocare uno invece di un altro è perché lo vedo meglio, o in certe situazioni e partite mi serve di più». Così funziona con Allegri, così funzionava con Fabio Capello. E alla nostalgia di Pato per il metodo Ancelotti nessuno sembra dare molto peso. Il gruppo resta comunque molto unito. A Dubai le giornate sono scandite da doppi allenamenti e si sgarrerà soltanto domani, il primo dell’anno, perché la serata è libera e si lavorerà nel pomeriggio. Ieri niente musi lunghi speciali o freddezza apparente. Un paio di volte durante il lavoro tecnico si è sentita la voce di Allegri: «Bravo Ale, vai». I maligni hanno obiettato che forse si stava rivolgendo a Nesta.

Stella Dibenedetto – www.calciomercatonews.com