Home Archivio articoli Calciomercato Inter, Sneijder: voglio rimanere in nerazzurro anche dopo il 2015

Calciomercato Inter, Sneijder: voglio rimanere in nerazzurro anche dopo il 2015

CONDIVIDI

 

 

CALCIOMERCATO INTER SNEIJDER – Wesley Sneijder in un’intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato della sua voglia di rimanere all’Inter anche dopo il 2015 anno di scadenza del contratto:

 

Magari contro l’Ajax: ha mai pensato di tornare per chiudere la carriera?

“No. Mai dire mai, ma ora è davvero troppo presto per pensarci. Ho un contratto con l’Inter fino al 2015, e se dopo mi vorranno ancora…Io come minimo voglio restare fino alla fine del contratto”.

 
Le piacerebbe diventare il capitano dell’Inter dopo essere diventato capitano dell’Olanda?

“Eh, magari…».Sospiro e risata. “Ma tanto Zanetti giocherà fino a sessant’anni, quindi sarebbero aspirazioni inutili”.

Come mai si trova così bene con Stramaccioni? Perché la tratta da leader?

“Perché capisce i giocatori, come Moratti. Abbiamo imboccato una strada nuova, con nuove idee, e dobbiamo andare avanti su questa strada”.

Stramaccioni l’ha messa al centro del suo progetto.

“Parla tanto con me, di tutto. Mi fa sentire la fiducia e questo fa bene a qualsiasi giocatore”.

Magari avrà gradito anche il fatto di non essere rimasto sul mercato tutta l’estate.

“Ah, ma ormai ci sono abituato. Non è una posizione comoda e in effetti questa volta le cose sono andate un po’ meglio. E ne sono felice, perché io voglio restare, non ho mai, mai pensato di lasciare l’Inter. Mi piace la squadra, la città. Mi piace la società. E mi piace anche questo allenatore”.

Dice di non aver mai pensato di partire: però all’America aveva pensato.

“Quello è un progetto per il futuro. Se mia moglie continuerà a fare l’attrice, magari in futuro per stare insieme dovrò fare una scelta e la Mls può essere un’idea. Adesso no. Adesso riusciamo a combinare tutto e siamo molto felici. Yolanthe è una grande tifosa dell’Inter e ha sempre sperato che restassimo a Milano”.

Eppure a Milano è stato molto criticato in certi periodi: dicevano che usciva troppo, che mangiava troppo, che beveva, che era ingrassato.

“Mi devono criticare per quello che faccio in campo, inutile preoccuparsi del resto. Ma non sono scemo. Non esco tutte le sere, anzi adesso non esco quasi più. A un certo punto chi mi criticava aveva anche un po’ ragione, perché farsi vedere tutte le sere al ristorante non è una bella idea. Infatti ora mangio a casa”.

 

Giacomo Novara – www.calciomercatonews.com