Mondiali 2014, road to final, la Germania spaventa il Brasile, l’Argentina sogna ma Robben…

robben

MONDIALI 2014 GERMANIA BRASILE ARGENTINA OLANDA – Il Mondiale brasiliano ha regalato sicuramente tante emozioni. Molte Nazioni sulla carta protagonista sono uscite fuori anticipatamente tra cui anche la sciagurata Italia dell’ormai ex c.t. Cesare Prandelli. Ci sono state favole stupende come quella della Costa Rica che si è dovuta arrendere solo a Krul, portiere para-rigori dell’Olanda, ultima mossa dello stregone Van Gaal. Ora in semifinale ci sono quattro squadre importanti, il Brasile padrone di casa senza Thiago Silva e Neymar, la Germania quadrata di Loew, l’Argentina dei fuoriclasse e l’Olanda di Van Gaal.

LA GERMANIA SPAVENTA IL BRASILE

I tifosi brasiliani sono molto scaramantici, il destino sembra aver designato appositamente un altro Maracanazo, esattamente 64 anni dopo la sconfitta contro l’Uruguay. La finale che tutti sperano è Brasile-Argentina, con i tifosi brasiliani che inizierebbero a pregare per evitare la sconfitta contro gli acerrimi nemici argentini. Prima però la squadra di Scolari, più carattere e meno gioco, se la vedrà contro i tedeschi di Loew, una squadra tosta, pratica, con individualità importanti e una solidità difensiva importante. Una squadra pronta a fare male al Brasile che non avrà Thiago Silva in difesa e soprattutto Neymar in attacco. Scolari cercherà di esorcizzare i tedeschi puntando sull’orgoglio dei propri giocatori che nel Mondiale casalingo non vorranno certamente fare brutta figura. Ma questa Germania fa paura ai brasiliani.

MESSI VS ROBBEN, LA DIFFERENZA PUO’ FARLA VAN GAAL…

L’altra semifinale vedrà due squadre piene di talento. Da un lato l’Argentina di Messi, Higuain ma non di Di Maria che si è infortunato alla coscia e rischia di aver chiuso anticipatamente il proprio Mondiale. Dall’altro lato l’Olanda di Robben, Van Persie ma soprattutto di Van Gaal, osannato contro la Costa Rica per aver cambiato a pochi minuti dal termine del secondo supplementare il portiere titolare inserendo Krul per parare i rigori della squadra costaricana. Una scelta fortunata che ha pagato, la differenza può farla proprio Van Gaal.

La redazione di calciomercatonews.com