Milan, Berlusconi soddisfatto di Inzaghi. E Torres promette: ‘Voglio segnare di fronte ai miei tifosi’

torres

MILAN TORRES – Il Milan è chiamato a scendere in campo questa sera per l’anticipo della sesta giornata di Serie A. A San Siro i rossoneri ospiteranno il Chievo di Corini. Dopo i due pareggi consecutivi contro Empoli e Cesena, i meneghino non vogliono perdere ulteriore terreno per la lotta al terzo posto (i primi due appaiono al momento fuori dalla portata degli uomini di Inzaghi). Superpippo ha un solo dubbio per quanto riguarda la formazione iniziale: chi scegliere tra Poli o Muntari? Andiamo però con ordine. In porta spazio ad Abbiati con Diego Lopez ancora in fase di recupero. Difesa a quattro con Abate, Alex, Rami e De Sciglio. A centrocampo assieme a De Jong ci saranno Bonaventura, per la prima volta utilizzato come mezzala, e appunto uno fra Mutnari o Poli. In attacco recupera Menez che partirà titolare mandando El Shaarawy in panchina: con il francese – riporta Tuttosport – troviamo Honda e Torres.

LA FIDUCIA DI BERLUSCONI E LA PROMESSA DI TORRES

Fernando Torres è ansioso di giocare dal 1′ a San Siro. Lo spagnolo, sul proprio profilo Twitter, ha pubblicato una sorta di promessa: “San Siro è il mio nuovo terreno di caccia. Ho un solo obiettivo,segnare di fronte ai tifosi”. Se lo augurano i supporters milanisti dopo aver esultato in quel di Empoli in occasione della prima rete del Nino in maglia rossonera. Intanto Berlusconi, fa sapere La Gazzetta dello Sport, è pienamente soddisfatto del lavoro svolto sino ad oggi da Pippo Inzaghi; sintonia totale fra il patron rossonero e l’allenatore. Una boccata di fiducia per Superpippo dopo il ko con la Juventus e i due pareggi consecutivi contro le due neopromosse Empoli e Cesena. Questa sera contro il Chievo, però, non saranno ammessi altri passi falsi.

Anticipazioni, indiscrezioni e rumors di mercato: segui CMNews.com su Twitter per non perderti nulla!

FG – La redazione di calciomercatonews.com