Messi ed il fisco, la difesa dell’entourage: ‘Non è incolpato di nulla’

Messi

Dopo il polverone sollevato dalla Procura spagnola in merito alla richiesta di carcerazione per 22 mesi riferita alla posizione di Lionel Messi verso il Fisco iberico, l’entourage della Pulce risponde a viso aperto, scostandosi completamente dalle accuse e, di fatto, scaricando la responsabilità al padre Jorge.

La ‘Leo Messi Management SLU’ a proposito delle notizie diffuse quest’oggi sulla richiesta da parte dell’Avvocatura dello Stato di condannare a 22 mesi il nostro assistito per frode fiscale negli anni 2007, 2008 e 2009, tiene a precisare quanto segue che il 25 settembre passato, l’Avvocatura dello Stato non ha accusato Messi di alcun reato fiscale. Secondo quanto viene scritto dall’accusa, si evince che Lionel Messi non è stato per nulla incolpato di aver commesso un reato. Nelle prossime settimane, la difesa di Lionel Messi avrà l’opportunità di presentare le loro argomentazioni e gli elementi di prova utili e necessarie affinché il Pubblico Ministero capisca che non accusare Messi sia la decisione giusta e corretta”