Calciomercato Genoa, Radu e Marchetti flop: i possibili rimpiazzi a gennaio

CONDIVIDI
Marchetti Genoa
Federico Marchetti (Getty Images)

Ionit Radu non ha regalato la sua migliore prestazione in Genoa-Parma 1-3. Adesso Ballardini ha un problema portiere: il mercato può venirgli in soccorso

Adesso la questione portieri in casa Genoa rischia di diventare un problema. Sconfitta pesante, quella maturata a ‘Marassi’ contro un Parma che è andato sotto di un gol ma poi nel giro di qualche manciata di minuti è riuscito a tramortire i padroni di casa con tre reti una dietro l’altra. Il gol di Pjatek non è bastato al Genoa per tenere in pugno la partita e la responsabilità è stata soprattutto di una difesa, quella di Ballardini, da matita blu. Quasi comica la prima rete subita dal Genoa, un’azione nella quale ha grosse responsabilità Ionut Radu. Il 21enne portiere rumeno ha sbagliato completamente il tempo dell’uscita e il pallone è finito in rete dopo un’incredibile carambola. In realtà, a guardare bene l’azione, anche la rete di Ceravolo vede una leggera indecisione da parte dell’estremo difensore, che di sicuro non ha scelto il modo migliore per farsi conoscere dai suoi tifosi, dopo aver scalzato Marchetti dal ruolo di titolare.

Il portiere ex Lazio sembrava un titolare inamovibile, poi qualche battuta a vuoto ha fatto sì che Radu lo sopravanzasse nelle gerarchie. Adesso, di questo passo, Ballardini rischia di avere un trittico di portieri di cui non si fida. E si sa che il numero 1 è il primo monolite su cui costruire la solidità di una squadra. Per tutto il resto, come sempre, c’è il calciomercato. Anche quello di gennaio.

Calciomercato Genoa, Radu e Marchetti flop: un portiere a gennaio?

Radu Genoa
Ionit Radu (Getty Images)

E quindi non è per niente da escludere che a gennaio il Genoa torni sul mercato alla ricerca di un portiere che dia garanzie precise a Ballardini. Il presidente rossoblu Enrico Preziosi ci ha abituati a clamorosi ribaltoni nella sessione invernale e quest’anno la rivoluzione potrebbe riguardare proprio il reparto più delicato. Radu e Marchetti hanno tre mesi per invertire la tendenza. Se continueranno a non dare garanzie l’inevitabile epilogo sarà l’arrivo di un nuovo portiere titolare. E in Serie A qualche opzione interessante c’è senz’altro. Da Dragowski della Fiorentina, che cerca più spazio ed è chiuso da Lafont, a un altro portiere che sta perdendo terreno nella propria squadra come Etrit Berisha. Attenzione anche a chi ad inizio 2019 potrebbe già essere a un passo della retrocessione alla ricerca di una nuova sfida, come Stefano Sorrentino o Marco Sportiello, o magari esuberi a caccia di sistemazione come Karnezis del Napoli.

Possibili anche soluzioni dalla B o qualche arrivo dall’estero, ma in una situazione così delicata e a stagione in corso forse è meglio puntare sull’usato sicuro. Ma in fondo manca ancora tanto: il tempo per dimostrare il proprio valore c’è ancora tutto, sia per Radu che per Marchetti. In bocca al lupo!