Home News Pallone d’Oro, Felici: “Cristiano Ronaldo penalizzato, ecco perché”

Pallone d’Oro, Felici: “Cristiano Ronaldo penalizzato, ecco perché”

CONDIVIDI
Pallone d'Oro
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Pallone d’Oro, per Felici, corrispondente italiano di ‘France Football’, le recenti vicende vedono Cristiano Ronaldo sfavorito rispetto a Modric e altri

E’ iniziata ufficialmente la corsa al Pallone d’Oro 2018, con l’ufficializzazione della lista dei 30 candidati. Cristiano Ronaldo, vincitore delle ultime due edizioni, dovrà difendersi dagli assalti degli altri autorevoli pretendenti. Le novità di quest’anno riguardano il premio Kopa, istituito per i migliori Under 21, e il premio di miglior calciatrice femminile. Antonio Felici, corrispondente dall’Italia per ‘France Football’, ha parlato dei vari temi in un’intervista a Calciomercato.it. “Per il calcio femminile l’istituzione di questo premio va incontro ad un’esigenza sia a livello di grandi organizzazioni internazionali che di singole federazioni nazionali – ha dichiarato – Il trofeo Under 21 va invece a coprire un po’ un vuoto. Al di là di chi vincerà, e mi sembra difficile che non sia Mbappé, è interessante vedere anche i piazzamenti. Candidare questi giovani significa anche responsabilizzarli da un certo punto di vista. È importante che ci siano degli italiani e ce ne vorrebbero di più. Donnarumma non è una grandissima novità come lo è invece Cutrone. È un bel segnale anche la candidatura del romanista Kluivert. Posso solo augurarmi che in questi elenchi nei prossimi anni ci siano più giocatori convocabili dall’Italia. Chiesa è il ragazzo giovane più talentuoso e più considerato che abbiamo”.

Pallone d’Oro, Felici: “Modric il favorito, per Cristiano Ronaldo è dura”

Queste le considerazioni di Felici sulla lista dei 30: “Qualche esclusione eccellente c’è dal punto di vista della forza dei giocatori, ma giustificate dal fatto che magari le squadre dove giocano non hanno ottenuto risultati importanti. Credo che sia l’occasione giusta per interrompere il duopolio Ronaldo-Messi. Nell’anno del Mondiale è l’esito dello stesso a determinare una parte importante dei giochi. E di questo Mondiale, in particolare della finale, abbiamo giocatori molto credibili candidati alla vittoria del Pallone d’Oro. Chiaramente Modric, che in questo momento si dimostra sicuramente il centrocampista più forte in circolazione quasi per distacco, e non dobbiamo sottovalutare la tentazione di premiare chi vince il Mondiale, quindi penso a Mbappé ma anche a Griezmann. Personalmente, se dovessi essere io a votare, darei il premio a Modric“.

Su Cristiano Ronaldo: “Mi dispiace per questo caso di violenze che lo sta coinvolgendo e che può condizionare l’esito delle votazioni. Ci sta che qualcuno possa essere indotto a penalizzarlo anche inconsciamente per questa vicenda. La differenza tra Real Madrid e Juventus c’è, ma io la confinerei solo sul piano del marketing”.