Home Calciomercato Calciomercato Juventus: News di calcio mercato LIVE Chiesa-mania, dalla Juve al Napoli: le pretendenti del gioiello viola

Chiesa-mania, dalla Juve al Napoli: le pretendenti del gioiello viola

CONDIVIDI
Chiesa
Federico Chiesa © Getty Images

Federico Chiesa rientra ormai tra i talenti più affermati del calcio mondiale. Concreta la possibilità che si scateni un’asta per il figlio d’arte

Federico Chiesa, classe ’97, rientra a pieno titolo tra gli under 21 più forti del calcio mondiale. Dall’esordio in Serie A nell’agosto 2016 contro la Juventus, il figlio d’arte (il papà è Enrico Chiesa) ha avuto modo di farsi le ossa per poi esplodere definitivamente in maglia viola. Durante questo biennio ha totalizzato un interessante score composto da 12 gol e 14 assist, realizzati tra campionato ed Europa League: non male per un’ala offensiva con ancora ventun anni da compiere. Qualità e quantità sempre presenti ed indispensabili per la sua Fiorentina. Queste performance non potevano passare inosservate agli occhi di chi si occupa di mercato. Dunque, dalla Juventus al Napoli, ecco le infuocate dinamiche di mercato che coinvolgono il talentino.

Federico Chiesa, dal viola all’azzurro il passaggio (non) è breve.

Federico Chiesa è particolarmente amato da Aurelio De Laurentiis. Dai tempi di Maurizio Sarri, il patron del club azzurro stravede letteralmente per lui, inquadrandolo come l’erede prediletto dell’instancabile Callejon. Con il passare dei mesi, però, ha collezionato un numero consistente di rifiuti alle sue offerte. Più volte il presidente romano si sarebbe sentito telefonicamente con l’amico Diego Della Valle. E neanche un piacevole giro in barca a largo della costiera sorrentina, condito da una ennesima proposta indecente ha smosso le intenzioni dell’amico Diego questa estate:

Sono andato a pranzo con Diego Della Valle, ho offerto 50 milioni di euro e mi ha detto: non posso, è incedibile, sennò viene la rivoluzione a Firenze. Gli ho chiesto: tienimi presente se un giorno dovessi cederlo. Da Diego sono sicuro che non riceverei mai uno sgarbo, anche se capisco che tra le mille cose che fa potrebbe anche dimenticarsene”.

Queste dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis, rilasciate a giugno ai microfoni del Corriere dello sport, non sono certamente molto ottimistiche in ottica del possibile acquisto di Federico Chiesa. Se un’offerta da 50 milioni è insufficiente, quanto servirà per soddisfare il presidente dei viola?

Federico Chiesa, se la Juventus ti vuole… Rischia di prenderti!

A Federico Chiesa le pretendenti non mancano, e, oltre alla seconda forza del campionato, c’è anche la Juventus. La vecchia signora attualmente sembra davvero completa in ogni reparto, particolarmente in quello avanzato. Dybala, Ronaldo, Mandzukic, Cuadrado, Douglas Costa e Bernardeschi sono fenomeni (e sono tanti) che chiuderebbero spazio a qualsiasi nuovo innesto offensivo. Ma la società bianconera ha sempre prestato molta attenzione a tutti i talenti della nostra nazione, talvolta acquistandoli e lasciandoli crescere in prestito. L’appeal e le enormi possibilità economiche, alla Juve, non mancano di certo per affondare il colpo da un momento all’altro…

Federico Chiesa, in viola ancora per poco?

Quasi scontato l’interesse di altre big europee per Federico Chiesa: in primis, viene da pensare al Chelsea di Maurizio Sarri, il quale già ha manifestato un ampio gradimento da quando siedeva sulla panchina del Napoli. Il tecnico toscano gradirebbe non poco il giocatore, in vista anche di un possibile addio di Eden Hazard o Pedro. Federico Chiesa fa gola anche ad altri club del campionato nostrano, squadre come Inter e Roma vedono nel giovane un tassello ideale per svecchiare e rinforzare le ali offensive. Un dato incoraggiante per tutte queste pretendenti riguarda l’analisi fornita da CIES in merito alla permanenza media dei calciatori viola in squadra: ebbene, la cifra ammonta a soli 13 mesi, tra le più esigue di tutta la Serie A. Certo, Federico potrà sicuramente scegliere la durata ideale del suo percorso alla Fiorentina, ma se la tendenza viene confermata, potrebbe mancare davvero poco all’addio.