Home News Inter, Nainggolan attacca tutti: frecciate a Roma e Juventus

Inter, Nainggolan attacca tutti: frecciate a Roma e Juventus

CONDIVIDI
Naninggolan
Radja Nainggolan (Getty Images)

Nainggolan e un trasferimento all’Inter che fa ancora discutere. Il belga si racconta alla ‘Gazzetta dello Sport’, attaccando la Roma e parlando anche della Juventus

Radja Nainggolan si gode la sua nuova vita all’Inter. Il centrocampista belga è pronto a prendere per mano i nerazzurri in campionato. La squadra di Spalletti viene da sei vittorie consecutive, e, dopo la pausa, affronterà il Milan nel derby. Una gara che può dire molto sulle ambizioni di Radja e compagni e per la quale le motivazioni sono al massimo. Ma senza esagerare, come spiega lo stesso Nainggolan in una lunga intervista alla ‘Gazzetta dello Sport’. “Sono le sfide che mi piacciono, ma rispetto a Roma è tutto più tranquillo – ha dichiarato – Qui qualcuno ogni tanto mi ferma e mi dice ‘mi raccomando’. Lì mi caricavano di continuo e se andava male te lo ricordavano per due mesi. Anche qui però si parla di una gara a parte. Ma se devo scegliere tra perdere i due derby e andare in Champions League col Milan quinto a fine anno, accetto subito. Ci faranno sudare, sono forti, ma credo che abbiamo giocatori di livello molto più alto. Tra Icardi e Higuain mi tengo tutta la vita Mauro, vive per fare gol”.

Nainggolan
Nainggolan (Getty Images)

Calciomercato, Nainggolan e i retroscena su Roma e Juventus

Nainggolan conferma di essere molto legato a Spalletti: “So cosa vuole da me, manca poco per essere al massimo dopo l’infortunio – spiega – A Roma volle proteggermi, mi propose di dormire 4-5 notti al centro sportivo e il giorno dopo era lì. La cosa mi colpì molto. Sa come prendermi, con i miei lati positivi e negativi. Quando mi ha chiamato per venire a Milano, non ci ho pensato un attimo”. Ecco com’è andata, nella versione del belga, la sua partenza dalla Roma. “Non è finita per colpa mia, almeno non del tutto – racconta – Io ho sbagliato per cose come i video di Capodanno, ma loro hanno agito alle mie spalle, senza dirmi niente. Da uomo non lo posso accettare. Volevano incassare soldi dalla mia cessione e si erano accordati con club stranieri che non avrei mai accettato. All’Inter ho trovato una società molto preparata. Zhang è molto presente, a Roma il presidente viene una volta l’anno…Si cambiano spesso giocatori importanti, almeno potrebbe spiegare il perché delle sue scelte”. Nainggolan, poi, ne ha anche per la Juventus: “Sono forti, vincono da 7 anni ma il campionato è lungo e noi gli staremo alle costole. La mia antipatia verso di loro? Quando ne subisci tante poi non ce la fai più. Loro non mi hanno mai voluto? Ma se mi hanno cercato per 5 anni di fila! Forse ce l’hanno con me perché ho sempre detto di no”. I migliori con cui ha giocato e altri giocatori: “Totti è scontato, la Juve senza Pjanic non è la Juve. E Maicon era incredibile da guardare, ti chiedi come diavolo facesse. In Barella mi rivedo in tante cose, Modric è fortissimo ma vorrei prima giocarci insieme…comunque sono contento dei compagni che ho”. Il futuro: “L’Inter mia ultima squadra? Può essere, non credo che giocherò ancora a lungo”.