Home Mercato Napoli Calciomercato Napoli, Ancelotti blinda Milik. Ma la tentazione Cavani…

Calciomercato Napoli, Ancelotti blinda Milik. Ma la tentazione Cavani…

CONDIVIDI

Carlo Ancelotti difende Milik ma strizza l’occhio a Cavani

Ancelotti Napoli
Carlo Ancelotti (Getty Images)

In conferenza stampa l’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti ha speso parole di elogio per Arek Milik ma ha anche strizzato l’occhio a Cavani

Problema attaccante in casa Napoli. Ma ne siete certi? Per mister Carlo Ancelotti non sembra essere così: Dries Mertens ha iniziato a segnare come negli anni scorsi e in questo modo sta anche dando ad Arek Milik gli stimoli e la tranquillità giusta per tornare se stesso dopo il doppio infortunio che ha rovinato i suoi ultimi due anni. Ma Milik è un pupillo di Ancelotti, che nella conferenza stampa pre-Chievo se lo coccola così: “Per tutti ci sono momenti buoni o meno buoni, Milik fa parte di una batteria di attaccanti che mi ha soddisfatto, e mi ha soddisfatto anche lui. Non mi sembra che abbiamo mai avuto problemi realizzativi, giochiamo un ottimo calcio offensivo e poi la vita degli attaccanti vive di momenti. Ora forse è più avanti Mertens, ma anche per Arek questo periodo può essere un’opportunità”.

Dice bene, Ancelotti: che la panchina delle ultime uscite possa servire da stimolo al giovane polacco (che, non dimentichiamolo, è del 1994) per ritrovarsi e tornare a segnare come agli albori della sua esperienza napoletana, prima che quel giorno con la maglia della Polonia il suo ginocchio facesse crack. Napoli aspetta Milik ma intanto sogna Edinson Cavani, sempre più suggestione, soprattutto per la prossima estate.

Calciomercato Napoli, suggestione Cavani: le parole di Ancelotti

Cavani Napoli
Edinson Cavani (Getty Images)

E così, mentre Arek Milik scalpita e si contende il posto con Mertens, si fa un gran parlare della famosa punta da 30 gol che il Napoli potrebbe prendere nel prossimo mercato. Al momento la suggestione vera è quella che porta ad Edinson Cavani, 31enne attaccante del PSG che a Napoli ha segnato ben 104 gol in soli 3 anni. Ancelotti lo sa bene, sa bene il ricordo che il Matador ha lasciato in azzurro e preferisce tenersi prudente: “Non mi nascondo – ha detto l’allenatore in conferenza stampa – mi hanno chiesto ‘ti piacerebbe allenarlo’? e io ho risposto che quelli bravi mi piace sempre allenarli. Che Cavani sia amato è un merito per aver fatto bene qui, ma ci sarà tempo per una valutazione complessiva sulla stagione e porre eventualmente dei rimedi”.

Insomma, parole che lasciano ogni porta aperta, ma non spalancata: a Milik il compito di scacciare i fantasmi e far sì che il famoso ‘Mister X’ il Napoli ce l’abbia in casa.