Home Mercato Calciomercato Milan, doppia ipotesi di scambio in Serie A

Calciomercato Milan, doppia ipotesi di scambio in Serie A

CONDIVIDI

Calciomercato Milan, tentativo per Veretout ma non mancano le alternative

Jordan Veretout
Jordan Veretout (©Getty Images)

Il calciomercato Milan è in totale fibrillazione. Leonardo prepara un colpo a centrocampo per gennaio. Da Veretout a Duncan: il punto sulla mediana. 

Non c’è più tempo per temporeggiare in casa Milan. I risultati stentano ad arrivare, la classifica è deficitaria e l’organico a disposizione di Gattuso va assolutamente rinforzato. L’imminente calciomercato di gennaio arriva proprio al momento giusto per i rossoneri che punteranno quanto meno ad acquisire le prestazioni di un nuovo centrocampista in virtù delle molteplici assenze. Nelle scorse settimane si è parlato moltissimo del possibile approdo al Milan di Cesc Fabregas ma ad oggi la situazione risulta piuttosto complicata per questioni economiche. Leonardo passa quindi al vaglio le possibili alternative al regista spagnolo del Chelsea. Il nome nuovo in cima alla lista dei desideri del club rossonero è Jordan Veretout, mediano tuttofare di proprietà della Fiorentina. Il club meneghino gradirebbe un prestito con diritto (piuttosto che obbligo) di riscatto mentre la ‘viola’ preferirebbe circa 25 milioni cash. Le ultime news di calciomercato Milan: CLICCA QUI!

Calciomercato Milan, il valzer dei centrocampisti: da Veretout a Duncan

Il Milan difficilmente potrà spendere particolari cifre il prossimo gennaio, motivo per cui i rossoneri potrebbero mettere sul piatto anche qualche contropartita tecnica. La Fiorentina è a caccia di un vice-Simeone di livello e il nome di Cutrone potrebbe seriamente scaldare i cuori dei tifosi viola. Complicato però pensare che il club milanese possa privarsi del proprio gioiello offensivo senza un sostituto top. Le alternative a Veretout portano invece in casa Sassuolo: Stefano Sensi e soprattutto Alfred Duncan. Anche qui però la situazione è tutt’altro che semplice con i neroverdi che sparano alto. Josè Mauri, molto più di Andrea Bertolacci per età ed ingaggio, potrebbe però rappresentare la giusta contropartita per il club del patron Squinzi.