Home Mercato Inter Calciomercato Inter, Wanda in lacrime per Icardi: i possibili scenari

Calciomercato Inter, Wanda in lacrime per Icardi: i possibili scenari

CONDIVIDI

Calciomercato Inter, Wanda: “Vogliamo restare”. Ecco cosa può succedere

Wanda Nara
Wanda Nara (Screenshot Tiki Taka)

Wanda Nara, moglie e agente di Mauro Icardi, si è sfogata sulla situazione che l’argentino sta vivendo dopo che gli è stata tolta la fascia di capitano. Ecco come cambiano gli scenari

La questione Wanda-Icardi-Inter si arricchisce ogni giorno di nuovi capitoli. L’ultimo ieri sera, quando la moglie e agente dell’attaccante argentino si è sfogata ai microfoni di Tiki Taka: “Siamo una famiglia interista, non vogliamo andare via. Mauro è troppo sincero e questo può essere un difetto in questo mondo ipocrita, ma la nostra idea è quella di non lasciare l’Inter“. Wanda Nara poi scoppia in lacrime quando racconta la sua richiesta d’aiuto a Massimo Moratti: “Ci siamo parlati. Gli ho chiesto una mano, perché Mauro stava soffrendo: questa situazione si deve risolvere. Io non ho mai chiesto un rinnovo e mai lo faremo”.

Calciomercato Inter, Wanda e Icardi vogliono restare: cosa può succedere

Wanda Nara esce, quindi, definitivamente allo scoperto. L’obiettivo è quello di restare all’Inter, ma la posizione di Icardi deve essere chiarita una volta per tutte. Marotta ha rivelato che nelle prossime settimane sarà recapitata all’argentino l’offerta per il rinnovo. E con ogni probabilità ripartiranno i negoziati, ma il futuro del numero 9 nerazzurro resta tutt’altro che scontato. Se da una parte il giocatore sarebbe disposto a sposare ancora la causa interista, e il rifiuto alla proposta della Juventus in estate ne è stata una dimostrazione importante, dall’altra la società continua a pensare a una cessione. La liquidità che l’eventuale addio dell’ex Samp porterebbe (la clausola è fissata a 110 milioni) fa parecchia gola, con le morse del Fair Play Finanziario che sono sì più lente, ma sempre in agguato. Segnali distensivi da parte di Wanda e Mauro, ma il destino dell’argentino è ancora tutto da scrivere.