Milan, l’Arsenal si inserisce per due pupilli di Giampaolo: i dettagli

L’Arsenal irrompe nel mercato del Milan, con il club rossonero che con ogni probabilità guiderà i rossoneri il prossimo anno: scatta l’asta con i Gunners?

Milan Giampaolo
Marco Giampaolo (Getty Images)

Nasce il Milan di Giampaolo. Il tecnico, ormai ex Sampdoria, è pronto al salto in una grande piazza con la possibilità di disputare l’Europa League. Un nuovo progetto, fatto di giovani e talentuosi, italiani e non. In tal senso, due dei possibili obiettivi del tecnico di origini svizzere sarebbero finiti nel mirino dell’Arsenal pronto a bruciare la concorrenza dei rossoneri. Si tratta di Joachim Andersen e Dennis Praet.

Leggi anche ——>  Milan, Suso addio in vista con Giampaolo in panchina?

Milan, Andersen e Praet nel mirino: la richiesta della Sampdoria

Secondo quanto evidenziato da ‘Tuttosport’ e ripreso dagli inglesi di ‘Metro.co.uk‘, l’Arsenal si sarebbe fatta avanti per Joachim Andersen e Dennis Praet. I due giocatori, protagonisti nel nono posto conquistato dalla squadra di Giampaolo nella stagione appena conclusa, sono tra gli obiettivi primari dell’Arsenal. I ‘Gunners’ avrebbero sottoposto un’offerta di ben 42 milioni di euro al club genovese, incassando un deciso no dalla proprietà della Sampdoria. Il Milan, che con ogni probabilità ripartirà dalla guida di Giampaolo, osserva interessato e si augura di non dover partecipare ad eventuali aste.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Milan CLICCA QUI!

In particolar modo per Andersen, seguito in passato anche da Juventus ed Inter, tra i profili favoriti per il ruolo di spalla di Romagnoli in attesa del pieno recupero di Caldara. Secondo il quotidiano torinese, inoltre, la Sampdoria deciderebbe di lasciare partire i due talenti per una cifra non inferiore ai 50 milioni di euro. Trattativa complessa anche per i rossoneri, che dovranno continuare a fare i conti con il Financial Fair Play. Poche settimane e potrebbero esserci importanti novità: il Milan del futuro inizia a prendere le forme del suo nuovo tecnico.

S.C