Home Mercato Inter Calciomercato Inter, Icardi separato in casa: il punto della situazione

Calciomercato Inter, Icardi separato in casa: il punto della situazione

CONDIVIDI

Per l’Inter Icardi è diventato un peso insostenibile. Il calciatore, escluso da ogni progetto nerazzurro, aspetta soltanto la cessione.

Inter Icardi
Mauro Icardi (Getty Images)

L’Inter ha intenzioni serie in vista della prossima stagione. Il club sta assumendo una fisionomia tutta nuova grazie agli arrivi di Antonio Conte in panchina e grandi profili come Godin e Barella per, rispettivamente, difesa e centrocampo. Quello che manca, per ora, è il grande colpo in attacco, laddove piace Romelu Lukau. Il campione belga ha dichiarato amore verso il neo allenatore nerazzurro, e dal Manchester Solskjaer avverte: “Allo United gioca solo chi ha motivazioni”. Ma prima di tentare l’affondo decisivo per l’attaccante dei ‘Red Devils’, la dirigenza nerazzurra, con Marotta al comando, dovrà trovare una nuova sistemazione per Mauro Icardi. L’argentino è stato ormai completamente escluso dal gruppo. La conferma, l’ennesima, è arrivata proprio in giornata: non fa parte dei convocati della tournée in Cina.

LEGGI ANCHE —> Juventus, Bonucci-de Ligt: una poltrona per due

Inter Icardi, Marotta aspetta Napoli e Juve

Per il ventiseienne, naturalmente, non manca sul calciomercato l’interesse di numerosi club di una certa rilevanza. Si è parlato in passato di Real Madrid o di Atletico Madrid, ma nelle ultime settimane le piste più calde sono rappresentate da Napoli e Juventus.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Gli azzurri sembrano essersi defilati, del resto lo stesso presidente De Laurentiis ha bocciato l’ipotesi di un trasferimento di Icardi nel club partenopeo. Resta invece adagiata sullo sfondo la Juventus, che per il numero 9 nerazzurro sarebbe pronta a farsi avanti ma a condizioni economiche ragionevoli. Marotta, dunque, aspetta che  due club si facciano avanti, ma non ha fretta. L’operazione per portare via l’ex capitano da Milano si prevede lunga e faticosa. Ma una soluzione, con ogni probabilità, verrà trovata: del resto le doti del calciatore non sono mai state messe in discussione.

M.D.A.