Calciomercato Napoli, svolta per il ritorno di Sarri | L’annuncio

Calciomercato Napoli, azzurri vicini al ritorno di Sarri in panchina per la prossima stagione: le ultime indiscrezioni

Calciomercato Napoli Sarri
Maurizio Sarri © Getty Images

Il Napoli impegnato in questo finale di stagione nella rincorsa al quarto posto che può valere il ritorno in Champions League. Azzurri tornati in corsa in un ottimo mese di marzo, dove soprattutto le vittorie con Milan e Roma hanno dato nuove energie. Ma anche se l’obiettivo dovesse essere raggiunto, il destino del tecnico Gattuso è segnato: niente rinnovo e con il contratto in scadenza sarà addio. De Laurentiis ragiona già sul futuro e tra i tanti nomi resta in ballo quello del grande ex, Maurizio Sarri, che dopo tre anni potrebbe ritornare sulla panchina azzurra.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, duello Roma-Napoli per Sarri | Con lui un big della Juventus

Calciomercato Napoli Sarri De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis © Getty Images

Calciomercato Napoli, Sarri verso il ritorno: il retroscena con De Laurentiis

Un ritorno che sarebbe molto vicino a concretizzarsi, secondo Enrico Fedele, storico ex procuratore dei fratelli Cannavaro. Ai microfoni dell’emittente partenopea ‘Televomero’, ha infatti spiegato: “Non tocca a me dare questo tipo di notizie, visto che non sono un giornalista. Ma per quelle che sono le mie informazioni, all’85% Sarri tornerà al Napoli. Ma sarà un allenatore molto diverso da quello che abbiamo conosciuto”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, tra rinnovo e addio | Assalto dalla Spagna

Fedele si sofferma poi su alcuni retroscena che hanno riguardato un possibile nuovo avvento del tecnico toscano già a stagione in corso. “Dopo la partita con il Verona, De Laurentiis ha chiamato una sola persona, ed era proprio Sarri – ha affermato – Se avesse accettato, Gattuso sarebbe stato esonerato. Ma lui gli ha risposto che in quel momento non se la sentiva. Benitez non era stato contattato. Gattuso si è alla fine dimostrato immaturo per una piazza importante come quella di Napoli, è giusto che le strade si separino”.