Pubblico negli stadi, c’è il via libera del governo: dall’1 maggio sì al ritorno dei tifosi

Secondo quanto apprende l’Ansa, il primo maggio il governo darà via il libera al pubblico negli stadi, ma c’è la smentita del governo

Roma primavera coronavirus
Tifosi Roma © Getty Images

Buone notizie per tutti gli appassionati di sport. Secondo quanto appreso dall’Ansa da fonti governative, dal primo maggio i tifosi potranno tornare a riempire gli stadi. Non tutti, però. Due le condizioni poste dall’esecutivo italiano al ritorno del pubblico negli impianti sportivi: saranno solo 1000 i fan che potranno seguire la propria squadra del cuore, a patto che la regione in cui si svolge la partita sia in zona gialla.

LEGGI ANCHE >>>> Juventus, parla Chiellini | “Non vestirò mai un’altra maglia”

Questa novità arriva dopo l’importante okay arrivato prima dal governo presieduto dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, poi dall’Uefa per il pubblico, allo stadio Olimpico, per la partita inaugurale degli Europei del 2020. Dopo un anno, finalmente una bella boccata d’aria per tutti gli appassionati costretti a guardare la partita sul divano da un anno.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Milan, post-Romagnoli | Colpo low cost

Pubblico negli stadi, c’è l’ok del governo: 1000 tifosi dal primo maggio | La smentita del sottosegretario

tifosi inter coronavirus juventus rimborso biglietti
Tifosi Inter (Getty Images)

A stretto giro, però, a spegnere un po’ gli animi, è arrivata la smentita del sottosegretario alla Salute Andrea Costa che ai microfoni di ‘Sky Sport’ ha dichiarato: “Non c’è ancora nulla di ufficiale, è una riflessione che non è stata ancora approfondita, non c’è una posizione netta in questa direzione”.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Juventus, un big per l’attacco | Lo ‘finanzia’ Dybala

“Se ci saranno le condizioni saremo ben contenti di poterlo fare di farlo, ma non c’è ancora una decisione certa, stavamo ragionando sull’ultima giornata di campionato, sulle ultime due, ma è una riflessione ancora aperta”, ha aggiunto Costa. “Ciò che è certo è che gli Europei si giocheranno in Italia col pubblico e sono ottimista per la finale di Coppa Italia, ma anche per la finale degli Internazionali di tennis a Roma del 16 maggio potrebbe essere una bella occasione per garantire una percentuale di pubblico in presenza – ha concluso il sottosegretario -. Stiamo valutando i dati e dando segnali chiari di riapertura, credo che alcune decisioni importanti siano state prese”.