Caos SuperLega, continua il tutti contro tutti | “Compriamo un telefono ad Agnelli”

Le polemiche per la SuperLega ancora non sono finite, e su Twitter i giornalisti continuano a dire la loro. Ziliani e Ordine contro

Il comunicato arrivato in tarda notte, domenica, ha scoperchiato il vaso di Pandora. Da allora tv, radio, siti e giornali non fanno che parlare della neonata SuperLega, la nuova frontiera del calcio ‘elitario’ che comprenderà anche le ‘nostre’ Juventus, Inter e Milan. Tra chi è assolutamente contrario e chi, invece, è a favore, Twitter è uno degli spazi in cui la polemica, che ha accompagnato la decisione dei 12 club fondatori di staccarsi in parte dalle competizioni Uefa, ha trovato terreno più fertile, con opinionisti, giornalisti o semplicemente amanti del mondo del pallone che hanno detto la loro.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Milan, colpo in attacco | Doppio scambio in Serie A

 SuperLega, Ziliani lancia la petizione: “Compriamo un telefono ad Agnelli”

Superlega | Format, club, svolgimento: tutto quello che c'è da sapere
Andrea Agnelli © Getty Images

Tra i tanti che non si sono risparmiati nel far presente il proprio punto di vista sulla SuperLega, guidata dal presidente del Real Madrid, Florentino Perez, e di cui Andrea Agnelli, numero uno della Juventus, è il vice, ci sono anche Paolo Ziliani – non certamente un estimatore dei bianconeri, anzi – e Francesco Ordine.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato Juventus e Inter, colpo a centrocampo | Sorpasso dalla Spagna

E il giornalista del ‘Fatto Quotidiano’ non si è certo tirato indietro nel criticare la decisione del nipote dell’Avvocato: “Nella foto: due presidenti che hanno sfasciato i conti dei loro club e che non sapendo più cosa fare sono scappati col pallone – cinguetta Ziliani mostrando una foto di Agnelli e Perez -. A destra quello che ha sperperato vincendo e divertendosi, a sinistra l’inetto che ha sempre perso pagando all’altro 105 milioni per #Ronaldo

Se non bastasse, però, lancia una petizione per comprare un nuovo telefono al presidente della Juventus, che da ieri non risponde alle chiamate di chicchessia. Con il sempre presente Agnelli e, stavolta, il presidente Uefa, Aleksander Čeferin, come foto, il giornalista dice: “Come avrete letto, ⁦Andrea Agnelli⁩ non risponde più al telefono né a Ceferin, né a Rummenigge, né ai giornalisti. Le persone a modo rispondono o richiamano, forse ha bisogno di un telefonino nuovo. Glielo compriamo? (Retwitta se sei d’accordo)“. Una stoccata non troppo velata.

Superlega, UFFICIALE la mossa di Zhang | Dimissioni dall'ECA
Zhang © Getty Images

Nel mare magnum di Twitter, dicevamo, c’è anche chi la pensa in maniera diversa. E quindi l’opinionista Mediaset, simpatizzante del Milan, fa l’occhiolino a chi invece questa SuperLega della discordia l’ha pensata e ideata, ma soprattutto fa i conti in tasca alla Serie A, che senza rossoneri, Juventus e Inter verrebbe completamente privata di tutto il suo appeal, e dei soldi ovviamente. “Senza Juve Inter e Milan quale tv pagherebbe 840 milioni di euro l’anno per i diritti della serie a? Sono pallottole di carta!!!!!!!!!!“, scrive Ordine. E poi, ancora: “Negli ultimi 7 anni Juve Inter e Milan hanno versato nelle casse dei club italiani 1 miliardo di euro. Senza questi tre la serie A muore in due anni!“.

LEGGI ANCHE >>>> Calciomercato, derby Inter-Milan per Malinovskyi | Gasperini vuole un top

Chi abbia ragione, tra i due, non saremo noi a dirlo. Di sicuro, però, ne vedremo ancora delle belle. Preparate i pop corn perché la partita, tra federazioni, leghe e società è appena iniziata, ma anche quella tra i giornalisti è solo al fischio di inizio.