Guerra in Ucraina, il messaggio di Szczesny: “Mi rifiuto di giocare con la Russia”

Il messaggio di Wojciech Szczesny sulla guerra tra Russia e Ucraina. L’estremo difensore della Juventus ha deciso cosa fare in occasione dei playoff tra Polonia e Russia

Il portiere della Juventus, Wojech Szczesny, ha pubblicato un post su Instagram in cui spiega il suo stato d’animo nei giorni in cui il conflitto tra Russia e Ucraina sta entrando tristemente nel vivo. Lui, polacco, avrebbe dovuto giocare i playoff contro i russi per un posto in Mondiale in Qatar.

Wojciech Szczesny  Russia Ucraina
Wojciech Szczesny ©LaPresse

Nel post, l’estremo difensore bianconero ha ribadito la sua volonta di non scendere in campo per la partita tra Polonia e Russia: “La mia coscienza non mi permette di giocare. Rappresentare il proprio paese è il più grande onore nella carriera di un calciatore, ma è pur sempre una scelta. Mi rifiuto di giocare contro giocatori che scelgono di rappresentare i valori ed i principi della Russia. Mi rifiuto di stare in campo, indossando i colori del mio paese e ascoltare l’inno nazionale della Russia – prosegue Szczesny -. Mi rifiuto di prendere parte ad uno sport anche che legittima le azioni del governo russo”.