Scambio ‘Galactico’: il Milan esce con le ossa rotte

Maldini al lavoro per rinforzare il Milan. Uno degli obiettivi principali del prossimo calciomercato estivo rischia però di saltare

Il Milan potrebbe presto cambiare proprietà, stando alle indiscrezioni de ‘L’Equipe’ e di fonti finanziarie come ‘Bloomberg’ e ‘Reuters’ passare da Elliott al fondo del Bahrein Investcorp. La trattativa sarebbe addirittura in fase avanzata. Attendendo novita, Maldini e Massara sono al lavoro in vista del prossimo calciomercato estivo.

Maldini e Massara ©LaPresse

Tra i principali obiettivi c’è l’acquisto di un attaccante esterno di destra. Il nome in cima alla lista è ormai noto a tutti: Marco Asensio. Il ventiseienne nativo di Palma de Mallorca è un po’ ai margini del Real di Ancelotti e ha il contratto in scadenza fra un anno. Questi sono due elemebti che giocano a favore dei rossoneri, oltre al fatto che i rapporti tra le due società sono ottimi e che il calciatore ha uno stipendio (circa 5 milioni coi bonus) del tutto alla portata del Milan, il quale potrebbe tra l’altro usufruire dei benefici del Decreto Crescita andando a risparmiare non poco sul lordo dello stipendio. Quindi affare in discesa? Non proprio, perché Asensio pare voglia 6-7 milioni, quindi un aumento di 1-2 milioni per trasferirsi a Milano, e il Madrid preferirebbe utilizzarlo come pedina di scambio. In tal senso occhio al possibile affare col Bayern Monaco.

Calciomercato Milan, Asensio a rischio: il Real può offrirlo per arrivare a Gnabry

Calciomercato, Asensio nell'affare Gnabry: il Real mette ko il Milan
Marco Asensio ©LaPresse

Il Real è in pole per Gnabry, esterno tedesco di stanza al Bayern e, come Asensio, in scadenza fra un anno. La trattativa per il rinnovo rischia di naufragare, coi bavaresi che potrebbe essere così costretti a cederlo subito onde evitare di perderlo a zero fra un anno. Per Gnabry, profilo che piace anche alla Juventus, Florentino Perez potrebbe offrire una ventina di milioni cash più appunto il cartellino di Asensio oppure uno scambio del tutto alla pari da 45-50 milioni di euro.