Conflitto interno al Milan: il direttore ‘accusa’ Maldini

Il Milan non sta attraversando un periodo semplice, ci sarebbe un vero e proprio conflitto all’interno del club: Paolo Maldini nel mirino

Ciò che sta accadendo adesso al Milan sta spiazzando un po’ tutti. Dopo la conquista del diciannovesimo Scudetto, il club rossonero è passato nelle mani di Gerry Cardinale, numero uno del fondo americano RedBird Capital Partners. La nuova proprietà ha in un primo momento confermato in dirigenza Paolo Maldini e Ricky Massara, due tra i principali artefici dello splendido successo nell’ultima Serie A del ‘Diavolo’.

Milan Maldini
Maldini © LaPresse

Entrambi, però, hanno il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e, al momento, non sono stati effettuati passi avanti concreti per i loro rinnovi. Una situazione senza dubbio non semplice e inaspettata, che inevitabilmente sta rallentando le operazioni in ambito di calciomercato (vedi Noa Lang e Renato Sanches). Alcuni affari programmati, di conseguenza, potrebbero perfino saltare.

Milan, Ravezzani: “Conflitto interno. Maldini ha sbagliato”

Milan Maldini
Maldini © LaPresse

Sulla spinosa questione è intervenuto il giornalista Fabio Ravezzani, direttore di ‘Telelombardia’, prendendo di mira Maldini. Il collega si è così espresso in merito sul proprio account Twitter: “Le cronache interne al Milan dipingono una società in pieno conflitto interno. Né aiuta il silenzio intorno a Maldini. Lui ha sbagliato a proporsi come unico garante per il futuro del club. Ma ora è tempo che la confusione tra Elliot e Cardinale termini e porti ad una decisione“.