Arthur, ci siamo: il sostituto può arrivare dal Valencia

Arthur, uno degli esuberi del centrocampo della Juventus, è vicinissimo a partire in direzione Valencia: ecco tutti i dettagli, con l’eventuale sostituto che potrebbe rientrare nell’affare

Ancora calciomercato in casa Juventus. Stando a quanto riporta il portoghese Pedro Almeida, esperto del settore, Arthur è pronto a tornare nella Liga. Ad aspettarlo a braccia aperte c’è il Valencia, con Gattuso pronto a renderlo il metronomo della squadra. Non è tutto però. I bianconeri secondo il giornalista sarebbero ormai vicinissimi a Roberto ‘Bobby’ Firmino per una cifra di 22 milioni di euro.

Arthur-Valencia, ci siamo: idea Soler per sostituirlo
Arthur è pronto a volare in Spagna © LaPresse

L’attaccante prenderebbe il posto in squadra di Morata, il cui futuro all‘Atletico Madrid è ancora in bilico. Con l’addio di Arthur, invece, servirà un sostituto a centrocampo. Il nome caldo al momento è quello di Leandro Paredes del PSG, ma con la formula scelta da Juventus e Valencia non è da escludere che si possa imbastire un nuovo affare più ampio.

Arthur parte in prestito: idea Juventus per il 2023

Il centrocampista brasiliano volerà in Spagna in prestito annuale, con il diritto di riscatto ancora tutto da stabilire. Più che un’offerta cash, data la non ottimale situazione del Valencia, i bianconeri potrebbero pensare di chiedere direttamente alla società un calciatore in grado di rimpiazzare l’ex Barcellona.

Juventus, idea Soler per il dopo Arthur nel 2023
Carlos Soler © LaPresse

Un’idea porterebbe al talentuosissimo Carlos Soler, duttile centrocampista classe ’97. Con il contratto in scadenza nel 2023, però, dovrebbe esserci prima un rinnovo di contratto, quantomeno annuale, che possa garantire al club di far registrare una plusvalenza.

Soler è legatissimo all’ambiente, tant’è che in carriera ha vestito unicamente la maglia del Valencia, anche nel settore giovanile. Chissà che, un po’ come fece Bremer in estate, non si possa generare un rinnovo ‘su carta’ in grado poi di far partire un affare pià ampio per Arthur.