Sirene inglesi per Leao: è lui l’erede designato

Rafael Leao è stato il grande assente per squalifica di Milan-Napoli, ma in sede di calciomercato è un nome sempre al centro dell’attenzione. Occhio ad un futuro legato al connazionale Cristiano Ronaldo 

Il Milan di Stefano Pioli è arrivato alla sosta con una sconfitta in un match di cartello: 1-2 incassato in casa per mano del Napoli di Spalletti in una serata comunque di rilievo per un ‘Diavolo’ battagliero e privo di Rafael Leao. L’MVP dello scorso campionato di Serie A è stato il grande assente per squalifica dopo l’espulsione contro la Sampdoria, ed ha lasciato quindi i suoi orfani di strappi, cambi di passo, dribbling e tutto ciò che il suo enorme bagaglio tecnico mette di consueto a disposizione. Caratteristiche e qualità crescenti che peraltro lo rendono anche un appetibile uomo mercato, tra un rinnovo che per ora ancora non arriva e quel richiamo dalla Premier League che rischia di farsi intenso col passare delle settimane.

Leao erede di Ronaldo anche col club
Rafael Leao ©LaPresse

Nel quadro riguardante il futuro di Leao va considerata anche la situazione contrattuale, con l’accordo attuale in scadenza a giugno 2024 e da ritoccare verso l’alto. Bisognerà quindi alzare l’asticella per evitare brutte sorprese sul portoghese che è finito nel mirino soprattutto del Chelsea.

Calciomercato Milan, Rafael Leao erede di Cristiano Ronaldo: dalla nazionale al club

Leao erede di Ronaldo anche col club
Rafael Leao ©LaPresse 

Nessuna vera e propria offerta ufficiale in estate ma interessamenti di squadre inglesi disposte anche ad arrivare a 70/80 milioni di euro. Mentre la volontà del Milan è quella di proseguire insieme tanto però passerà da un rinnovo comunque ancora complesso e articolato. Intanto Leao vola in nazionale per gli impegni del Portogallo. Con la selezione lusitana si prepara ad essere protagonista anche in vista del Mondiale, alla luce poi della possibilità di ereditare definitivamente lo scettro di Cristiano Ronaldo alla sua ultima rassegna planetaria.

L’MVP della Serie A, accostato al Chelsea e col rinnovo in sospeso, potrebbe essere anche l’erede di CR7 al Manchester United. I ‘Red devils’ sono in un periodo di cambiamento e Ronaldo è rimasto ad Old Trafford per forza di cose. Contratto, volontà ed età potrebbero presto spingerlo altrove e la prossima estate a quel punti lo United di ten Hag potrebbe fare anche un pensiero su Leao alla luce di un contratto da risolvere e di una disponibilità economica non indifferente.