La Juve ci riprova con Mourinho: scambio e reazione immediata

La Juventus vuole provare a risollevarsi anche tramite l’ausilio del calciomercato: proposta di scambio per la pedina in forza alla Roma

Resteremo in ritiro alla Continassa fino al derby, è un atto dovuto alla società, ai tifosi e soprattutto a noi stessi“. Il tecnico Massimiliano Allegri ha preso questa decisione dopo l’ennesima disfatta stagionale, subita per mano del Maccabi Haifa. Adesso la qualificazione della Juventus agli ottavi di finale di Champions è a dir poco compromessa, a maggior ragione considerando il secondo pareggio consecutivo ottenuto dal Benfica contro il Paris Saint Germain.

La Juve ci riprova con Mourinho: scambio e reazione immediata
Allegri © LaPresse

Estremamente complicato spiegare il primo tempo messo in scena ieri: 45 minuti di dominio israeliano, in cui la ‘Vecchia Signora’ è apparsa totalmente in balia dell’avversario e incapace di reagire. E la ripresa non è stata tanto differente. Le parole a caldo del presidente Andrea Agnelli testimoniano ampiamente il momento in quel di Torino: “Sono arrabbiatissimo e provo vergogna, dobbiamo chiedere scusa ai nostri tifosi che hanno difficoltà ad andare in giro per via di questa situazione“.

Insomma, il periodo è delicatissimo, ma l’ordine di scuderia è proseguire col progetto Allegri 2.0 (almeno fino al termine dell’annata). Ad oggi, la società preferisce restare uniti e compattarsi, piuttosto che mettere in atto un drastico cambiamento. Il club di Exor, inoltre, riflette anche sul calciomercato, in vista della sessione dei trasferimenti di gennaio che senza dubbio potrà dare una mano.

Calciomercato Juventus, offerta di scambio a Mourinho: rifiuto secco

La Juve ci riprova con Mourinho: scambio e reazione immediata
Zalewski © LaPresse

Entrando più nello specifico, piace particolarmente il profilo di Nicola Zalewski. L’esterno polacco, classe 2002, rappresenta uno degli elementi di spicco della rosa targata José Mourinho, anche se – per via del ritorno a pieno regime di Spinazzola – ha avuto meno spazio. La Juventus, dal canto suo, vorrebbe provare ad offrire nuovamente – è già successo durante l’estate per l’affare Zaniolo – il cartellino di McKennie in cambio delle prestazioni del talento scuola Roma. Lo statunitense è tra i peggiori in questa prima fetta di annata e i bianconeri non esiterebbero a cederlo alle giuste condizioni. I giallorossi, però, puntano parecchio su Zalewski – valutato intorno ai 20-25 milioni di euro -, di conseguenza non prenderebbero minimamente in considerazione una simile proposta.