Juve-Psg, polemica infinita: arbitro ‘accerchiato’

La Juventus chiude il girone di Champions League con un’altra sconfitta: non si placano, però, le polemiche sull’arbitraggio

La rete di Bonucci ha riaperto i giochi che, a venti minuti dal termine, si sono chiusi definitivamente in favore del PSG. La Juventus di Massimiliano Allegri ci ha provato fino all’ultimo a fare bella figura, contro una delle squadre più forti e ambiziose dell’intera Champions League. Nulla da fare, si ripartirà dall’Europa League con l’idea di provare ad arrivare fino in fondo.

Juventus Psg
Massimiliano Allegri © LaPresse

Il big match dell’Allianz Stadium non ha risparmiato, però, polemiche e dubbi su diversi episodi, ora in favore ora a svantaggio della ‘Vecchia Signora’. Su uno in particolare, però, sembra poter montare la polemica: ecco cosa è successo.

Juve-Psg, arbitro sotto accusa: “Decisione non chiara”

Juventus Psg
Massimiliano Allegri © LaPresse

A ‘Mediaset Infinity’ l’ex direttore di gara Graziano Cesari ha provato a fare il punto sulla Juventus ed in particolar modo sugli episodi che hanno caratterizzato la sconfitta, nell’ultimo turno del gruppo H di Champions League, contro il PSG. I bianconeri sono dunque usciti dalla massima competizione europea ma proveranno a rifarsi, in primavera, in Europa League. Sotto la lente d’ingrandimento del noto ex arbitro vi è un episodio che ha portato con sè non poche polemiche: protagonisti Federico Chiesa e Sergio Ramos.

Cesari ha spiegato: “Minuto 84, scontro Chiesa-Ramos. Lo spagnolo si sposta col corpo e va a cercare il giocatore della Juventus che lo aveva superato. E siamo in aria di rigore. Per un fallo simile, su Cuadrado, l’arbitro ha fischiato calcio di punizione”. Un episodio controverso sul quale Cesari, però, non ha dubbi e mette in discussione l’operato dello spagnolo Del Cerro Grande. Conclude così: Non è una decisione chiara quella presa dall’arbitro sul secondo intervento”.

Juventus Psg
Federico Chiesa e Kylian Mbappè © LaPresse

Adesso le attenzioni in casa bianconera saranno tutte rivolte al big match di campionato contro l’Inter: il derby d’Italia può già rappresentare, a pochi giorni dall’inizio del Mondiale in Qatar, uno spartiacque delicatissimo per la stagione della squadra di Massimiliano Allegri.