Juventus e Inter su Gvardiol: apertura ufficiale alla Serie A

Il mondiale in Qatar sta servendo a diversi calciatori, sopratutto i giovani, per mettersi in mostra in vista del mercato.

Il mondiale che si sta svolgendo in Qatar, sta servendo ai giovani calciatori per mettersi in mostra, soprattutto in vista del mercato del presente e del futuro. Uno dei calciatori che sta attirando particolare attenzione dopo le belle prestazioni fatte nelle prime due gare, milita nella Croazia.

Gvardiol cercato da mezza Europa
Josko Gvardiol ©LaPresse

Stiamo parlando di Josko Gvardiol, difensore croato classe 2002 di proprietà del Lipsia. Le ottime prestazioni svolte fin qui sia con il club che con la propria nazionale, fanno gongolare il club tedesco che ora pregusta una grande plusvalenza, dopo averlo acquistato per 18 milioni di euro nel 2021 dalla Dinamo Zagabria.

Agente Gvardiol: “Grande rispetto per la Serie A”

Gvardiol cercato da mezza Europa
Josko Gvardiol ©LaPresse

Come detto, il colosso difensivo della Croazia sta attirando l’attenzione dei più grandi top club europei. In Italia sia la Juventus che l’Inter hanno mostrato molto interesse, ma la concorrenza è folta. Il suo agente, Marjan Sisic, ai microfoni di Calciomercato.it ha dichiarato che “il telefono squilla in continuazione, non è un segreto”. Sul futuro che attende il ragazzo, il suo agente è stato molto chiaro, specificando che “al momento siamo molto felici del Lipsia, è stata la scelta ideale per lui dopo gli anni alla Dinamo. Dopo la Coppa del Mondo so che Josko sarà completamente concentrato sulla Bundesliga, sulla Coppa nazionale e sulla Champions League. Stiamo facendo un passo alla volta e costruendo la sua carriera con cautela, parlando sempre e decidendo insieme il passo successivo”.

Il procuratore del ragazzo, non ha voluto commentare possibili interessi provenienti dal nostro campionato affermando che “non voglio commentare le voci di mercato, però sicuramente ho un grande rispetto per la Serie A, per l’Italia, il calcio italiano e le tradizionali grandi squadre italiane. E sono certo che Josko la pensi allo stesso modo”.