Caos Juventus: “Operazioni falsate con aiuti esterni”

Il punto sulla questione in cui è invischiata la Juventus ad opera del direttore del ‘Domani’, Stefano Feltri, ospite della diretta streaming sul canale Twitch ‘TvPlay’

Continua a navigare nella bufera del caos e dell’incertezza la Juventus a diversi giorni dallo scoppio del secondo scandalo di cui si è resa protagonista dopo quello di Calciopoli. Questa volta sono sotto inchiesta tutti gli ex dirigenti del Consiglio di Amministrazione bianconero, così come l’operato dell’ex direttore sportivo Fabio Paratici per sospetti sulle plusvalenze maturate in bilancio di alcuni calciatori passati per la maglia bianconera nel corso degli anni.

Stefano Feltri (screen diretta streaming TvPlay)

Ad essere intervenuto sulla questione è stato anche il direttore del ‘Domani’, Stefano Feltri, ospite della diretta streaming sul canale Twitch ‘TvPlay’, per conto di ‘calciomercato.it’. “Questo genere di cose possono succedere soltanto nel calcio. La Procura di Torino avrebbe portato alla chiusura di qualsiasi altra azienda, causando gravi danni d’immagine. Le manovre della Juventus non avevano soltanto un impatto sulla squadra ma anche su tutto il campionato di Serie A. In molti tirano in ballo altre società come Milan e Inter, ma abbiamo sotto mano relazioni in cui è dimostrato che per sistemare i propri conti la Juventus facesse alleanze con squadre che sul campo erano rivali ma che poi adattavano il proprio mercato a quello bianconero. La Serie A è falsata in questo senso“, ha aperto Feltri.

Non solo Juventus: è falsato l’intero sistema di Serie A

Andrea Agnelli, ex presidente della Juventus ©LaPresse

Quindi ha aggiunto: “Non mi permetto di fare previsioni sul futuro perché ci sono ancora troppe dinamiche che ancora non conosciamo. Sicuramente possiamo asserire che tante operazioni di mercato portate avanti dalla Juventus non sarebbero avvenute senza l’aiuto di altre squadre. Arrivabene ha parlato chiaro, ha detto che quando è arrivato aveva club amici con cui intavolare trattative. Se così fosse, allora provengono tutti dalla Serie A. Vedi Pellegrini e Spinazzola con la Roma oppure Demiral con l’Atalanta“.