No a Mckennie, sì a Rabiot: scambio con l’ex PSG

La Juventus continua a lavorare in ottica futura tra acquisti e cessioni da urlo: Rabiot è il preferito per lo scambio con l’ex PSG

Saranno settimane intense per capire il futuro del centrocampista francese della Juventus, Adrien Rabiot, che è impegnato al Mondiale con i colori della Nazionale francese. L’obiettivo resta quello di alzare la Coppa del Mondo per collezionare un nuovo successo importante della sua carriera.

mckennie juve addio
mckennie juve addio © LaPresse

In passato anche Weston Mckennie è stato vicinissimo all’addio così come Rabiot. I due centrocampisti bianconeri potrebbero così pensare all’addio, ma il club bianconero potrebbe sacrificare il giocatore francese in scadenza di contratto nel giugno nel 2023. Già a fine agosto è stato ad un passo dal trasferimento al Manchester United, ma poi Allegri l’ha valorizzato nuovamente mettendolo al centro del suo progetto tecnico con un’ottima prima di stagione diventando il titolare inamovibile anche al Mondiale in Qatar sotto la guida del Ct Didier Deschamps.

Rabiot verso l’addio: affare con il Borussia Dortmund

Sulle tracce di Adrien Rabiot ci sarebbero numerosi top club d’Europa, in particolare provenienti dalla Premier League, ma potrebbe esserci così uno scambio con l’ex PSG, Meunier, ora al Borussia Dortmund. Il club tedesco lo lascerebbe partire soltanto per avere il centrocampista francese e non lo farebbe assolutamente per Weston McKennie.

meunier juve
meunier juve © LaPresse

Idea di scambio suggestiva per la Juventus che è sempre molto attiva sul fronte calciomercato. Adrien Rabiot resta l’obiettivo numero uno dei maggiori club d’Europa vista anche la sua situazione contrattuale. A giugno direbbe addio a zero e così il club bianconero cercherebbe di non perderlo in maniera gratuita facendolo partire a gennaio senza problema ricavandoci sempre qualcosa. Una volta finito il Mondiale della Francia, il centrocampista bianconero penserà così alla decisione definitiva in vista del futuro. La Juventus resta ad aspettare visto che non ci sono stati nemmeno contatti per quanto riguarda un possibile prolungamento contrattuale del francese. Una voglia di continuare il percorso di crescita per continuare ad essere al top della forma per conquistare successi anche lontano da Torino.

Impostazioni privacy