HIGHLIGHTS | Siluro Koopmeiners, Hojlund la ribalta: 1-2 Atalanta sul Bologna

I nerazzurri costruiscono ma incidono poco nel primo tempo, poi il duo Koopmeiners-Højlund risulta decisivo e infrange sul più bello le speranze di un buon Bologna

La partita serale sul manto erboso dello Stadio Dall’Ara di Bologna ospita un’Atalanta a caccia di punti preziosi per accorciare la distanza in classifica con le due rivali capitoline. Al contrario, il club emiliano tenta di strappare qualche punto importante per scongiurare qualsiasi pericolo nella seconda metà di classifica.

Orsolini segna la rete del vantaggio del Bologna
Riccardo Orsolini ©LaPresse

I padroni di casa aprono la sfida con la giusta grinta offensiva ed una buona attenzione in fase di ripiegamento, volta ad ostacolare le pericolossime ripartenze della formazione allenata dall’intramontabile Gian Piero Gasperini. Al 6′ il risultato si sblocca grazie ad una precisa rasoiata di Riccardo Orsolini alle spalle del portiere avversario Musso. L’Atalanta cerca in tutti i modi di costruire gioco sulla trequarti opposta con il solito giropalla pungente e le imbucate alle spalle dei difensori. Il Bologna fa buona guardia, resiste e porta con sé negli spogliatoi un vantaggio prezioso.

Bologna-Atalanta 1-2: highlights, tabellino e classifica

La ripresa si apre con toni agrodolci per i padroni di casa che pian piano cedono alle offensive avversarie. Dopo appena due minuti, al 47′, il centrocampista Teun Koopmeiners lascia partire una bordata imprendibile dal suo sinistro ben al di fuori dalla linea bianca che demarca l’area di rigore. Nulla da fare per Skorupski. Al 58′ l’Atalanta completa poi la rimonta con un’azione corale di pregevole fattura, depositata alle spalle del portiere polacco con una bruciante accelerazione del talento danese Rasmus Højlund. Il calciatore incide un nuovo record personale al pari dei migliori talenti d’Europa.

Højlund ribalta Bologna-Atalanta
Rasmus Højlund ©LaPresse

BOLOGNA-ATALANTA 1-2
6′ Orsolini; 47′ Koopmeiners, 58′ Højlund.

Classifica: Napoli 44, Milan 37, Juventus 37, Inter 34, Lazio 31, Roma 31, Atalanta 31, Udinese 25, Fiorentina 23, Torino 23, Bologna 19, Lecce 19, Empoli 19, Salernitana 18, Monza 18, Sassuolo 16, Spezia 15, Sampdoria 9, Verona 9, Cremonese 7.